23:51 26 Settembre 2017
Roma+ 18°C
Mosca+ 9°C
    La portaerei USS John C. Stennis della classe Nimitz

    Il giornale The Week parla della debolezza delle forze armate USA

    © flickr.com/ U.S. Pacific Fleet
    Mondo
    URL abbreviato
    54023343

    L’invincibilità delle forze armate statunitensi è un mito, che, probabilmente, sarebbe in grado di sfatare qualsiasi avversario abbastanza "intelligente e audace", scrive la rivista The Week.

    Secondo l'autore dell'articolo, così come la Francia era considerata invincibile prima dell'invasione dei nazisti durante la seconda guerra mondiale, così gli Stati Uniti, che hanno ora una reputazione simile, potrebbero perdere a causa di una serie di potenziali problemi.

    Prima di tutto gli Stati Uniti costruiscono troppe portaerei senza tenere conto del fatto che il loro modo di fare guerra con questi vascelli non è cambiato dalla metà del XX secolo, mentre la tecnologia al contrario non si ferma.

    "Fino a poco tempo fa, il vantaggio degli Stati Uniti nel grande numero di portaerei avrebbe fatto sì che ogni tentativo, ad esempio della Cina, di occupare Taiwan, sarebbe sembrato una follia. Ora sembra quasi un invito: la Cina con i suoi missili balistici anti-nave è in grado di affondare la metà della marina degli Stati Uniti prima che ancora che si avvicini all'isola", dice l'articolo.

    In secondo luogo la Russia e la Cina stanno raggiungendo gli USA per quanto riguarda gli aerei stealth. Stiamo parlando proprio di aerei e tecnologie per rilevare gli aerei degli Stati Uniti.

    Dall'inizio degli anni '90 l'aviazione degli Stati Uniti si è focalizzata sull'utilizzo di tecnologie stealth come mezzo principale per ottenere un vantaggio sul nemico. Adesso però hanno bisogno di qualcosa di diverso, dice l'autore.

    Terzo: il concetto di guerra "rete centrica" non si riesce a realizzare come piacerebbe agli strateghi americani, sarebbe a dire una operazione nella quale tutti i combattenti sono collegati tra di loro attraverso le reti che consentono orientarsi e adattarsi più velocemente nella situazione, sia per i comandanti che per le unità di combattimento.

    Durante la guerra in Iraq, questo sistema non ha funzionato correttamente. "Può essere, che ci si aspettava questi problemi. O forse questo è l'esempio di una certa inclinazione del Pentagono in tempo di pace di stipulare contratti per la produzione di costose, ambiziose tecnologie che non funzionano", dice l'autore.

    Correlati:

    NI: la Russia ha venduto i Su-35 alla Cina, ma non ha rivelato la loro tecnologia segreta
    Negli USA viene premiata ed elogiata la tecnologia nucleare russa
    Pentagono stanzierà 147 milioni di dollari per sviluppo tecnologia ipersonica
    Russia non esclude preparazione militare NATO a guerra di tecnologia d'informazione
    Tags:
    conflitto, Tecnologia militare, sviluppo, tecnologia, sviluppo, Forze armate, esercito USA, marina USA, Aviazione, Mondo
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik