20:55 19 Novembre 2017
Roma+ 10°C
Mosca+ 1°C
    Manifestazione europeista in Ucraina

    Per giornale americano “Politico” gli ucraini hanno smesso di amare l'Europa

    © Sputnik. Pyotr Zadorozhnyi
    Mondo
    URL abbreviato
    5878110

    Gli ucraini sentono che l'Unione Europea non prova più alcun entusiasmo nei riguardi del loro Paese, scrive “Politico”.

    "L'euforia iniziale" che aveva preso molti dopo il colpo di stato a Kiev nel 2014 è stata sostituita dalla delusione, scrive l'autore dell'articolo David Stern, che ha avuto modo di incontrare gli ucraini delusi dall'atteggiamento di Bruxelles, così come insoddisfatti dalle politiche del proprio governo.

    In primo luogo la delusione dei cittadini ucraini è legata alla mancata abolizione del visto.

    L'insegnante ucraina Ekaterina Khalabuzar ha mostrato a Stern un video che raccoglie tutte le promesse del presidente Petr Poroshenko sulla cancellazione del visto.

    Credendo alle parole del capo di Stato, gli ucraini avrebbero dovuto ottenere la possibilità di viaggiare liberamente nei Paesi dell'Unione Europea a partire dal gennaio 2015. Ma questo non è accaduto, scrive il giornalista.

    I rappresentanti di Bruxelles hanno promesso di risolvere completamente il problema nel 2017. Tuttavia, molti, tra cui Ekaterina, non ci credono più.

    "Capisco che è una questione complessa, ma se me lo domandate, rispondo che non riusciremo mai ad ottenere un regime senza visti", — ha detto Ekaterina.

    Politico sottolinea che il 2016 è stato per gli ucraini "un anno di tante delusioni" e la questione dell'abolizione del visto non è stata l'unico problema.

    In particolare ad aprile hanno fatto "una brutta sorpresa" gli olandesi, che hanno votato nel referendum contro la ratifica dell'accordo riguardante l'associazione dell'Ucraina con l'Unione Europea. Alla fine i leader europei hanno raggiunto un accordo con il primo ministro olandese Mark Rutte, anche se con molte riserve.

    Ora il Parlamento olandese deve votare una nuova versione dell'accordo: per gli ucraini sarà "un altro segnale di incertezza" nel 2017 che, a detta di molti, non sarà affatto diverso rispetto allo scorso anno, o addirittura sarà ancora peggio.

    Il malcontento degli ucraini non è dovuto solo a Bruxelles, ma ritengono che il governo abbia ingannato le loro aspettative.

    A loro avviso l'Unione Europea avrebbe mostrato più entusiasmo se Kiev avesse onorato le promesse per attuare le riforme e la lotta contro la corruzione.

    Tuttavia la pubblicazione delle dichiarazioni dei redditi dei funzionari ucraini ha dimostrato quanto poco sia stato fatto in questa direzione.

    Si è scoperto che i dipendenti pubblici che non hanno mai lavorato al di fuori dell'amministrazione pubblica dispongono di numerosi beni e somme di denaro.

    "Purtroppo la UE non è pronta ad accoglierci come nuovo membro, noi a sua volta non siamo pronti a diventare membri della UE, — afferma l'oppositore ucraino Andrey Artemenko. — Non dovremmo bussare in una porta chiusa, dove non siamo stati invitati".

    Correlati:

    Europarlamento, Schulz rivela i Paesi che bloccano l'abolizione del visto per l'Ucraina
    In Ucraina si continua a sperare nell'abolizione del visto con la UE “a breve”
    Vertice Ucraina-UE: nulla di fatto e solita razione di promesse per Kiev
    Caviale, musica, donne, lusso: a Kiev la crisi non colpisce i politici post-Maidan filo-UE
    Raiffeisen Research: cambio dei rapporti tra USA e Russia ha un impatto forte su Kiev
    Tags:
    Società, Visto, Unione Europea, Petr Poroshenko, UE, Ucraina
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik