16:09 24 Settembre 2017
Roma+ 23°C
Mosca+ 17°C
    Recupero dei rottami dell'aereo militare russo Tu-154 nel Mar Nero presso Sochi

    Disastro aereo Tu-154 nel Mar Nero, investigatori escludono attentato terroristico

    Press-service of Russian Emergency Situations Ministry
    Mondo
    URL abbreviato
    136651

    Gli artificieri hanno escluso la versione dell'attacco terroristico esplosivo a bordo dell'aereo militare russo Tu-154 precipitato a largo delle coste di Sochi sul Mari Nero, scrive il quotidiano Kommersant con riferimento alle proprie fonti.

    Il giornale osserva che, subito dopo lo schianto dell'aereo gli investigatori hanno fissato diversi esami sulla fusoliera del Tu-154, sui resti dei passeggeri e dei loro effetti personali, così come sul carico a bordo dell'aereo. Nel vano bagagli dell'aereo c'erano farmaci e gli strumenti del coro Alexandrov.

    Secondo il giornale, gli esami sono stati condotti dal centro di ricerca dei servizi segreti russi (FSB). Gli artificieri dovevano analizzare i rottami recuperati dell'aereo: l'onda d'urto di un'esplosione avrebbe dovuto lasciare i segni caratteristici con frammenti ricurvi della fusoliera dell'aereo."

    Inoltre agli esperti interessava analizzare i fori sul rivestimento dell'aereo. Si era ipotizzato che si sarebbero potuto formare non solo dall'impatto dell'aereo con l'acqua, ma anche per "l'urto dei frammenti di una bomba o di un razzo esploso vicino l'aereo".

    "Le schegge ad una velocità di 2000 metri al secondo, come spiegato da una fonte vicina alle indagini, avrebbero provocato dei fori. La caduta del velivolo avviene ad una velocità molto minore, in questo caso sarebbe risultata evidente una deformazione del metallo," — scrive il giornale.

    Durante l'esame non sono emersi elementi che potrebbero indicare un attacco terroristico esplosivo a bordo dell'aereo o un bombardamento da terra, scrive "Kommersant". Al momento viene verificata dagli investigatori la versione dell'errore umano dei piloti.

    L'aereo militare russo Tu-154, partito da Mosca per la Siria, è precipitato nel Mar Nero il 25 dicembre. A bordo del velivolo c'erano 92 persone, tra cui 64 membri del coro Alexandrov, 9 dipendenti dei canali televisivi russi, così come la direttrice della fondazione di beneficienza "Aiuto giusto" Elizaveta Glinka (Dottoressa Lisa).

    Correlati:

    Russia, disastro aereo Tu154: sono 7 le versioni valutate dalla commissione d'inchiesta
    Spunta nuova versione sul disastro aereo nel Mar Nero
    Disastro Tu154, riportati in superficie i frammenti principali dell'aereo
    Americani cantano inno russo in ricordo delle vittime del disastro Tu-154
    Disastro Tu-154, IIHF spiega il no alla Russia per minuto di silenzio in partita di hockey
    Tags:
    Disastro aereo, Incidente, FSB, Comitato Investigativo della Federazione Russa, Sochi, Mar nero, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik