01:23 20 Ottobre 2017
Roma+ 15°C
Mosca+ 4°C
    Il congresso degli USA

    I senatori USA invitano a sanzioni "onnicomprensive" contro la Russia

    © Sputnik. Igor Mikhalev
    Mondo
    URL abbreviato
    241208234

    I senatori degli Stati Uniti martedì hanno annunciato la richiesta di sanzioni "onnicomprensive" contro la Russia per "intervento" nel corso delle elezioni presidenziali, riferisce l'agenzia Reuters. L'intenzione è stata annunciata dal repubblicano John Mccain e anche dai democratici Ben Cardin e Robert Menendez.

    Una senatrice, Lindsey Graham, ha espressamente chiesto di "dare al presidente Trump la possibilità di convincere la Russia a pagare per l'intervento in elezione". Secondo legislatori, membri del partito, chi dubita dei cyberattacchi della Russia in USA, "non è repubblicano né patriota".  La CIA, l'FBI e la NSA hanno diffuso il 6 gennaio un rapporto in cui, ancora una volta, si è accusata la Russia di "intervento" durante le elezioni americane, con il rifiuto di pubblicare le prove di questo a causa della loro segretezza. Per questo si è dedotto che i servizi segreti americani chiamano "operazioni segrete della Russia per influenzare le elezioni" reportage televisivi trasmessi da tutto il mondo.

    Nel mese di ottobre, alla vigilia delle elezioni del presidente americano, i rappresentanti ufficiali della comunità dell'intelligence statunitense hanno accusato gli "hacker russi" di violare i sistemi elettorali del paese e i server del partito Democratico per aiutare il repubblicano Donald Trump. Trump ha definito queste dichiarazioni "ridicole".

    Mosca ha respinto le accuse di attacchi informatici categoricamente, ricordando che non è stata mostrata alcuna prova. Commentando il rapporto tre le agenzie di intelligence, il portavoce del presidente russo Peskov ha ripetuto lunedì 9 gennaio, che il documento contiene accuse di livello amatoriale, di cui Mosca è "seriamente stanca". Il rapporto "non contiene niente che varrebbe la pena di leggere"ha concluso il portavoce.  

    Correlati:

    Hacker russi, il Cremlino commenta il rapporto dell'intelligence USA
    Priebus ha parlato della posizione di Trump a seguito del rapporto su "hacker russi"
    Theresa May non lascia dichiarazioni sullo scandalo degli "hacker russi"
    Tags:
    hacker, Hacker, Congesso, John McCain, Russia, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik