Widgets Magazine
20:57 19 Settembre 2019
Un soldato polacco di fronte alle bandiere degli USA, della Polonia e della NATO a Swidwin in Polonia del Nord

Interia: soldati americani hanno riportato la Polonia sotto l'influenza dell'Occidente

© REUTERS / Kacper Pempel
Mondo
URL abbreviato
7023
Seguici su

La Russia negli ultimi lunghi anni ha provato in tutti i modi a far ricadere la Polonia sotto la propria sfera d’influenza. Tuttavia l’accordo tra Varsavia e Washington, secondo il quale nel paese saranno permanentemente stanziate le truppe americane è definitivamente distrutto le speranze di Mosca.

Adesso i polacchi parlano apertamente del fatto di essere tornati sotto l'influenza dell'occidente comunica Interia.

Sabato i primi gruppi di soldati americani sono giunti a Wroclaw e anche al poligono di Zagan. Questa brigata corazzata rinforza il fianco orientale della NATO. Il 14 gennaio è stata pianificata la cerimonia di benvenuto ai soldati americani, riferisce Interia.

Il rafforzamento dell'alleanza nella regione, ha confermato al vertice di Varsavia della NATO, che da aprile, in Polonia e nella regione verrà schierato un battaglione multinazionale di battaglia sotto la guida della NATO, scrive il portale polacco.

Il Segretario di Stato dell'ufficio del presidente della Polonia il Ministro Krzysztof Schersky ha detto che era necessario adoperarsi per fare in modo che le truppe americane e della NATO venissero schierate in Polonia. "abbiamo davvero bisogno di sforzi diplomatici, e hanno avuto successo" ha detto.

Il Ministro ha anche espresso fiducia nel fatto che, nonostante questo, in futuro, la Russia e gli Stati Uniti coopereranno nel tentativo di risolvere alcuni problemi grandi e urgenti, e che i russi mostreranno più rispetto per la Polonia con Trump al governo piuttosto che sotto l'amministrazione Obama.

Schersky ha anche sottolineato che la decisione del vertice della Nato a Varsavia dovrebbe essere considerata contemporaneamente un elemento di deterrenza, e un dialogo. "E la Polonia è un paese che vuole rafforzare il fianco orientale della NATO; ma, allo stesso tempo, non si ha mai bloccato i tentativi di dialogo con la Russia" ha detto il Ministro.

Zbigniew Gryglas appartenente al partito "Sovremennaya", ha dichiarato che da oggi i polacchi potranno sentirsi un po' più al sicuro. "Sono molto contento che, in materia di politica estera e di sicurezza, stiamo cominciando a parlare la stessa lingua. Poiché si tratta di una questione fondamentale. Dobbiamo agire" ha detto.

Il politico polacco Adam Yarubas ritiene che questo sia un momento storico, in cui a est dell'Oder appaiono le forze della NATO. "Oggi, naturalmente, è una grande responsabilità per la nostra diplomazia. Ricordiamo che ciò che sta accadendo in questo momento è il risultato di un accordo con Obama" ha aggiunto, e ha osservato la necessità di monitorare costantemente il rispetto degli obblighi del governo degli Stati Uniti nei confronti degli stati del fianco orientale.

Il vice ministro della giustizia Patrick Yaki ha sottolineato: "la Polonia dopo molti anni abbia imparato la lezione, che deve contare su se stessa. Tuttavia, questo non esclude il fatto che per rafforzare la nostra sicurezza non debbano essere fatti degli efficaci sforzi diplomatici".

«E con questo nella storia polacca, per usare un eufemismo, è accaduto in modo diverso. Tuttavia, senza dubbio, questo è un grande successo. Se si guarda la politica storica, si può notare che la Germania ha fatto sempre sforzi nel corso degli anni per fare in modo di essere il confine della NATO in oriente. Ora il compito stesso della Polonia è stato di spostare questo confine in direzione est in modo che la Polonia fosse più sicura" ha detto Yaki.

Egli ha aggiunto che la Russia è da anni impegnata per fare in modo che la Polonia entri nella sua sfera di influenza. "E oggi quello che è riuscito a fare governo del partito «Diritto e giustizia», è stato di firmare il contratto con il governo americano, secondo il quale le truppe americane verranno stanziate in Polonia, una sorta di sigillo simbolico di sicurezza polacca, che dimostra: no, noi non saremo nella sfera di influenza russa, ma occidentale, vale a dire, a quei valori che sono più vicini a noi" ha detto Yaki.

Correlati:

Polonia: terminata manifestazione di fronte parlamento
Klintsevich: in Polonia non escludono la forza per risolvere conflitto con l'opposizione
Polonia, scontri tra manifestanti e polizia davanti al Parlamento
Polonia, ministro Esteri definisce le condizioni per migliorare i rapporti con Mosca
Tags:
Espansione NATO, Presenza militare NATO, Adesione alla NATO, Basi NATO, espansione, NATO, Polonia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik