00:10 20 Settembre 2018
Bandiera Austria

Standard: 400 mila europei hanno perso il lavoro a causa delle sanzioni anti russe

© Fotolia / Kristina Afanasyeva
Mondo
URL abbreviato
3180

Le perdite dell'Unione Europea per le sanzioni contro la Russia nel 2015 sono state pari a 17,6 miliardi di euro, scrive l'editorialista austriaco di Der Standard, Gunter Oswald.

Il giornalista fa riferimento ai dati del nuovo rapporto dell'Istituto austriaco per la ricerca economica, il WIFO, dal quale si evince che le perdite, pari a 17 miliardi di euro, sono costate all'Europa 400 mila posti di lavoro. Con questo blocco economico, in Austria, in prospettiva, i posti di lavoro persi sono 7000, in Germania le misure restrittive hanno danneggiato 9700 dcittadini.

"La coalizione del governo austriaco non è mai stata una grande sostenitrice delle riforme, nel mese di novembre il Ministro dell'economia Reinhold Mitterlehner ha detto che l'Austria si oppone ad un inasprimento e rinnovo delle restrizioni commerciali" scrive Oswald.

L'autore sottolinea che il calo dei prezzi del petrolio e la svalutazione del rublo hanno causato gravi danni alle relazioni commerciali tra l'UE e la Russia.

Correlati:

Austria ottiene la Presidenza dell'OSCE per il turno del 2017
Austria: Presidente OSCE intende rimuovere sanzioni contro la Russia
L’Austria come presidente OSCE ricostruisce il ponte tra Occidente e Russia
Tags:
Sanzioni, Sanzioni, sanzioni antirusse, sanzioni, governo, Austria
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik