23:15 14 Dicembre 2019
Cannabis

Antiproibizionisti promettono marijuana durante l'insediamento di Trump

© flickr.com / Brett Levin
Mondo
URL abbreviato
572
Seguici su

Gli attivisti del movimento per la legalizzazione della marijuana hanno intenzione di organizzare un'iniziativa per distribuire sigarette alla cannabis a Washington il prossimo 20 gennaio, durante la cerimonia di insediamento del nuovo presidente Donald Trump: lo segnala il canale WUSA9.

In questo giorno dalle 8 del mattino verranno distribuite gratuitamente 4.200 sigarette alla marijuana al Dupont Circle. Dopodichè gli antiproibizionisti in corteo si muoveranno verso il National Mall, dove manifesteranno per la legalizzazione della marijuana a livello federale in concomitanza collaborazione con il discorso inaugurale di Trump.

"Il significato del nostro messaggio sta nel fatto che è arrivato il momento di legalizzare la cannabis a livello federale,"

— ha dichiarato il fondatore del movimento "DCMJ" Adam Eidinger, che in precedenza era riuscito ad ottenere la legalizzazione della marijuana nella capitale degli Stati Uniti.

Secondo le leggi del Distretto di Columbia, dove si trova Washington, ai cittadini è consentito detenere non più di 2 once di marijuana (56,6 grammi), coltivare cannabis e distribuirla, tuttavia è vietata la vendita.

Dopo 4 minuti e 20 secondi dall'inizio del discorso del nuovo presidente tutti gli antiproibizionisti ed i partecipanti alla manifestazione si fumeranno uno spinello. In questo caso rischiano di infrangere la legge, perché il territorio del National Mall rispetta la legislazione federale, dove è severamente proibito il consumo di sostanze stupefacenti.

"Si tratta di una forma di disobbedienza civile, penso che sia una buona protesta. Se qualcuno vuole farlo, rischia di essere arrestato, ma questa è una protesta e,sapete, la National Mall è il posto giusto per fare proprio questo", — ha detto Eidinger.

Ha chiarito che i manifestanti sono preoccupati dalle possibili azioni della nuova amministrazione relativamente al proibizionismo della marijuana. In particolare ha ricordato Eidinger che il senatore Jeff Sessions, proposto da Donald Trump alla carica di procuratore generale, ha definito la cannabis una droga pericolosa.

Il consumo limitato di marijuana è attualmente consentito in diversi Stati americani, anche se la legge federale considera la cannabis una droga di prima categoria.

Correlati:

La Colombia potrebbe legalizzare marijuana per scopi medici e scientifici
A Kiev i nazionalisti picchiano i dimostranti per la legalizzazione della cannabis
Tags:
Droga, Società, Marijuana, Insediamento, Manifestazione, Adam Eidinger, Donald Trump, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik