17:07 22 Settembre 2017
Roma+ 23°C
Mosca+ 15°C
    Julian Assange, fondatore di Wikileaks,è rinchiuso da tre anni nell'ambasciata dell'Ecuador di Londra per scongiurare di essere estradato in Svezia

    Assange: USA accusano la Russia di ingerenza nelle elezioni per screditare Trump

    © Sputnik. JOHN STILLWELL / POOL
    Mondo
    URL abbreviato
    31547410

    Il fondatore di WikiLeaks, Julian Assange, ha detto che le accuse di intervento durante le elezioni americane contro la Federazione russa da parte dell'amministrazione Obama fanno parte di un tentativo di delegittimazione del futuro Presidente, Donald Trump, riferisce il quotidiano Hill.

    "Cercano di delegittimare l'amministrazione Trump che presto andrà alla Casa Bianca", dice il giornale, riportando le parole di Assange durante un'intervista al canale televisivo Fox News.

    Il fondatore di WikiLeaks ha anche negato di cooperare con la Russia o qualsiasi altro Stato. "La nostra fonte non è lo Stato, quindi la risposta alla domanda sull'interazione è no", ha dichiarato.

    Secondo il giornale, Assange rispondendo alla domanda circa le pubblicazioni di WikiLeaks, se avessero influenzato o meno le elezioni, ha sottolineato che le hanno influenzate le dichiarazioni di Hillary Clinton e il capo della sua campagna elettorale, John Podestà.

    Correlati:

    Il gatto di Assange non ha commentato l'interrogatorio del suo padrone
    Assange: Clinton è stata una figura chiave nella disintegrazione della Libia
    Assange: Clinton sa di sponsorizzazione l'IS con l'Arabia e Quatar
    Tags:
    Elezioni, elezioni, Julian Assange, USA, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik