05:02 18 Gennaio 2018
Roma+ 6°C
Mosca-9°C
    Mondo

    Forbes: Kiev rimarrà senza "soldi facili" per il transito del gas

    Mondo
    URL abbreviato
    9240

    Quando tutto il volume di gas russo in transito verso l'Europa si esaurirà, le autorità di Kiev avranno bisogno di ripensare all'energia del Paese, quando il flusso costante di "soldi facili" si esaurirà, scrive l'editorialista di Forbes, Kenneth Raposa.

    L'autore fa riferimento ai dati della rete Europea dei sistemi di trasporto del gas naturale, l'ENTSOG, secondo cui le forniture di gas russo verso l'Europa attraverso il gasdotto Nord stream, nell'ultima settimana dell'anno, sono aumentate in modo significativo. Quasi tutti i volumi aggiuntivi sono passati attraverso il gasdotto Opal. Il volume di transito in Ucraina durante questo periodo è notevolmente diminuito, ha detto venerdì la Naftogaz.

    Secondo i dati dell'ENTSOG, l'autore conclude che la crescita del transito via Nord stream e un calo del volume di fornitura attraverso l'Ucraina, sono direttamente correlati. La Naftogaz ucraina ha già espresso per questo preoccupazione, ricordando l'approvazione della Commissione europea, che l'uso più attivo del gasdotto Opal, non influenzerà il transito di Gazprom attraverso l'Ucraina.

    Naftogaz teme che la crescita dell'offerta di Gazprom, per bypassare l'Ucraina, possa indurre la Russia volutamente a ridurre i volumi di transito. Questo ridurrà il reddito e indebolirà la posizione di Kiev, che cerca di usare il gas come leva di influenza, scrive Raposa.

    In una tale situazione, questi drastici cambiamenti energetici, non possono essere sopportati dall'Ucraina. Inoltre, se il gasdotto del Mar Nero Turkish stream sarà completato, secondo un piano di durata triennale, metterà Kiev di fronte ad un difficile compito: trovare un modo per guadagnare in maniera indipendente, senza fare affidamento sul reddito dei pagamenti per il transito.

    Naftogaz non nega il bisogno del Paese di sviluppare una propria energia, osserva Raposa, ma tutti i piani falliscono per la lotta politica in atto tra partiti, dietro i quali ci sono gli oligarchi che vogliono avere accesso all'energia a basso costo. Nonostante l'urgente necessità di garantire l'indipendenza energetica del Paese, il futuro di Naftogaz dipende dalla politica ucraina, conclude l'autore.

    Correlati:

    “Naftogaz Ucraina” fa un prestito di $500 milioni per acquisto gas
    Ucraina prepara causa contro la Russia al tribunale internazionale
    Il transito del gas russo attraverso l'Ucraina a dicembre è sceso del 19%
    Tags:
    Gas per Ucraina, Unione dei Produttori Oil&Gas, Europa, Ucraina, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik