Widgets Magazine
08:09 15 Ottobre 2019
Hacker

Attivisti USA portano CIA in tribunale per rendere pubbliche prove su cyber attacchi russi

© Fotolia / Tomasz Zajda
Mondo
URL abbreviato
2310
Seguici su

Il giornalista Jason Leopold e l'assistente universitario Ryan Shapiro del Massachusetts Institute of Technology (MIT) hanno intentato causa contro più agenzie di intelligence degli Stati Uniti, chiedendo di rendere pubblici i documenti sugli attacchi informatici russi durante le elezioni, ha riferito il portale Hill.

Gli attivisti vogliono ottenere informazioni da CIA, FBI, Dipartimento della Sicurezza e dal direttore della National Intelligence. Chiedono di rendere pubblici i documenti scambiati delle varie agenzie di intelligence con il Congresso, le direzioni del Partito Repubblicano e del Partito Democratico, gli staff elettorali dei candidati ed altre organizzazioni politiche, tra cui il collegio dei "grandi elettori".

Leopold e Shapiro sostengono di aver inoltrato il 14 dicembre scorso la corrispondente richiesta alle agenzie di intelligence in accordo con il "Freedom of Information Act", tuttavia non hanno ottenuto nessuna risposta. Di conseguenza gli attivisti si sono rivolti alla corte federale di Washington, chiedendo che la loro richiesta venga presa in considerazione.

Leopold si è già battuto in tribunale con il governo degli Stati Uniti per la divulgazione di informazioni sensibili. Era uno di quelli che ha chiesto che la pubblicazione della corrispondenza e-mail di Hillary Clinton mentre ricopriva l'incarico di segretario di Stato.

Ad ottobre i funzionari dell'intelligence americana avevano denunciato che gli hacker russi avevano attaccato il sistema elettorale. Successivamente attraverso i media la CIA ha accusato la Russia di aver violato i server del Partito Democratico per aiutare Donald Trump a vincere le presidenziali dell'8 novembre. Mosca ha smentito le accuse, definendole infondate. Più tardi Washington ha ammesso che nel giorno delle elezioni non è stata osservata nessuna attività hacker.

Correlati:

Amministrazione Obama prepara azioni di risposta per gli attacchi hacker
Usa, Washington Post: pronta risposta a Russia per interferenza elezioni presidenziali
Henry Kissinger si augura attacchi hacker USA contro la Russia e giudica Putin
Media: contraddizioni dichiarazioni di Obama e del Partito Democratico su attacchi hacker
Il legame tra "hacker russi" e WikiLeaks è una frottola
Tags:
hacker, Società, Giustizia, Presidenziali USA 2016, cyberattacchi, Servizi segreti USA, FBI, CIA, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik