03:57 16 Luglio 2020
Mondo
URL abbreviato
3180
Seguici su

I dirottatori dell'aereo libico hanno rilasciato parte dei passeggeri.

Ora gli ex ostaggi si trovano insieme con l'ambasciatore della Libia Habib al-Amin in un hotel vicino all'aeroporto di Malta, ha riferito a Sputnik una fonte nella città libica di Sabha.

Al momento a bordo si trovano 9 ostaggi, compreso l'equipaggio. La fonte ha rivelato che a bordo dell'aereo c'erano 3 deputati, 2 vice ministro e 1 alto funzionario della Banca Centrale libica. Alcuni passeggeri rimasti a bordo dell'aereo si sentono male.

Secondo la fonte, i dirottatori sono 2 persone. Hanno minacciato l'equipaggio ed i passeggeri con bombe a mano.

Secondo l'interlocutore di Sputnik, uno appartiene al clan di Gheddafi, un altro alla tribù arabo-berbera dei Warfalla.

Chiedono al governo libico di unità nazionale la liberazione di Saif al-Islam Gheddafi, figlio dell'ex leader libico, il ritorno in patria dei sostenitori di Gheddafi, il pagamento degli stipendi di 80mila persone che hanno perso il posto di lavoro il 17 febbraio 2011 (quando è scoppiata la guerra civile in Libia, ndr), di poter fondare il partito "al-Fatih al-Jadid," la scarcerazione dei militanti di "al-Fatih", la cancellazione della nuova costituzione, la deposizione di tutte le autorità politiche in carica in Libia e l'imposizione della legge marziale."

Tags:
Aereo, Dirottamento, Saif al-Islam Gheddafi, Malta, Libia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook