14:49 23 Settembre 2017
Roma+ 23°C
Mosca+ 13°C
    Donald Trump

    I consiglieri di Trump non inseriscono la Russia nella lista delle principali minacce USA

    © REUTERS/ Mark Kauzlarich
    Mondo
    URL abbreviato
    121433280

    La Russia non è nella lista delle principali minacce per la sicurezza nazionale degli USA, scrive il giornale Foreign Policy, riferendosi al documento del Ministero della difesa a disposizione dei giornalisti

    Questa analisi militare è stata redatta in conformità alle priorità politiche future dell'amministrazione in materia di sicurezza. Questa graduatoria di "minacce" è stata consegnata al Pentagono da un rappresentante della squadra di transizione del Presidente eletto di Donald Trump.

    Nella lista si legge il nome del gruppo ISIS, si prevede lo sviluppo di un nuovo concetto di sicurezza informatica, la necessità di ridurre il deficit di bilancio. Inoltre, sono stati menzionati nel daily briefing i membri della squadra di transizione di Trump, che affronteranno le questioni in materia di relazioni con la Cina e la Corea del Nord.

    "Il documento non menziona alcuna volta la Russia" scrive il giornale.

    In un contesto di relazioni tese tra questi Paesi, l'autore dell'articolo scrive che questo fatto è degno di attenzione.

    A conferma della sua posizione, l'autore cita una recente dichiarazione del Presidente delle forze armate USA, il generale Joseph Dunford: "se volete il nome di uno Stato che rappresenta una minaccia diretta per gli Stati Uniti, vi dirò: Russia".

    Secondo il giornalista, il documento è un'ulteriore testimonianza del futuro cambiamento di punti di riferimento nella politica estera di Washington.

    Correlati:

    Russia-USA: Ue teme nuova linea nei confronti di Mosca
    I motivi per cui gli USA non dovrebbero percepire la Russia come “l'impero del male”
    Più facile che con gli USA: Russia cerca accordo con Turchia e Iran sulla Siria
    Tags:
    Casa Bianca, Piano per la difesa, Donald Trump, USA, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik