04:51 21 Maggio 2018
Roma+ 16°C
Mosca+ 6°C
    Andrey Karlov

    Giornalisti di Ankara ricordano Andrej Karlov

    © Sputnik . Irina kalashnikova
    Mondo
    URL abbreviato
    2110

    Giornalisti dei vari media turchi che lavorano ad Ankara, in un'intervista a Sputnik, ricordano il loro incontro con l'ambasciatore russo Andrej Karlov

    Del quotidiano Hürriyet ad Ankara, Deniz Zeyrek, dice: "la sua porta era sempre aperta per noi. Quando lo incontravamo, camminava verso di noi sempre felicemente e i nostri appuntamenti erano organizzati nel più breve tempo possibile. Durante gli incontri con Karlov, abbiamo prestato attenzione al suo stile di comunicazione: è sempre stato aperto al dialogo, cercava la via più efficace per risolvere i problemi. Era un sottile diplomatico, profondo intellettuale che sapeva guardare la situazione ampiamente, pensare fuori dagli schemi per risolvere i problemi. Inoltre, è stato molto semplice e facile comunicare con i rappresentanti della stampa per lui, era amato. A mio parere, aveva tutte le qualità positive di un brillante diplomatico. L'ambasciatore Karlov era uno di quegli uomini a cui tutti dobbiamo riconoscere il merito della normalizzazione dei rapporti turco-russi dopo il tragico incidente del 24 novembre 2015. Ha fatto un sacco di sforzi e il ripristino delle relazioni tra i nostri Paesi è stato possibile".

    Parlando di come si evolveranno le relazioni russo-turche dopo l'omicidio di Karlov, il giornalista ha sottolineato che da parte russa, dopo quanto accaduto, non c'è stata una posizione di accusa nei confronti della Turchia. La Turchia subito ha preso l'iniziativa di condurre un'indagine congiunta dell'omicidio dell'ambasciatore.

    "Come si nota, la Turchia e la Russia attualmente mantengono stretti contatti di linea diretta per la Siria e, grazie a questo, sono stati raggiunti risultati concreti ad Aleppo. Si può per questo supporre che il tragico assassinio di un diplomatico russo non influisca in modo negativo sulle relazioni bilaterali. Però credo che questo incidente debba migliorare il sistema di garanzia della sicurezza e della protezione delle missioni diplomatiche in Turchia. Gli uffici di rappresentanza ad Ankara sono sotto maggiore controllo dei servizi di sicurezza" ha detto.

    Il giornalista del canale televisivo Habertürk, Presidente dell'Associazione giornalisti che lavorano nel campo della diplomazia, Mahmut Gürer, ha detto:

    "L'ambasciatore è sempre stato molto educato e cortese con i giornalisti. Anche in un momento difficile per tutti noi, nel periodo di crisi in turco-russe, Karlov ha mantenuto buoni rapporti con la stampa. Quando è stato chiesto di commentare la situazione nelle relazioni bilaterali nel periodo di crisi, ha sempre sottolineato la sua fiducia nel fatto che i contatti tra la Turchia e la Russia sarebbero stati ripristinati, ha sempre cercato di guardare positivamente al futuro. La sua morte è enorme, irreparabile, amara perdita per tutti noi".

    L'editorialista del quotidiano Hürriyet Daily News Sevil Erkuş ha detto:

    "nonostante il periodo molto difficile nelle relazioni tra Turchia e Russia, ha sempre goduto di grande rispetto, sia da parte delle strutture governative, sia dei rappresentanti della stampa. Karlov ha partecipato a vari eventi. La sua partecipazione alla mostra era parte della politica attiva della sua diplomazia pubblica. Conserveremo per sempre il ricordo di questa persona incredibile. La sua morte è stata per tutti noi una tragedia, una perdita non si può esprimere a parole".

    Correlati:

    Il diplomatico brasiliano Robert Abdenur: Karlov ha fatto il suo dovere
    Turchia, ad Ankara delegazione russa per indagini omicidio Karlov
    Tags:
    Attentati, Ambasciatore Andrey Karlov, Turchia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik