20:38 19 Gennaio 2018
Roma+ 14°C
Mosca-8°C
    Camion piomba su un mercatino di Natale a Berlino

    Da Nizza a Berlino: i media tedeschi parlano del nuovo "scenario" terroristico

    © AP Photo/ AP
    Mondo
    URL abbreviato
    407

    La tragedia di Berlino, dove sono rimaste uccise 12 persone, non può essere associata agli eventi di Nizza, ma chiaramente dimostra che i terroristi hanno elaborato un nuovo schema, scrivono i media tedeschi. L'attacco, avvenuto il 14 luglio a Nizza, ha scioccato il mondo intero

    È diverso dai precedenti per il fatto che i criminali non hanno avuto bisogno né di esplosivo, né di fuoco, né di armi. A prima vista questi attacchi sembrano follie dilettantesche dei terroristi, scrive Bild. Tuttavia, la tragedia si è ripetuta con lo stesso scenario a Berlino, e ora diventa evidente, che invece che di una coincidenza, si tratta di un "successo" degli jihadisti, sottolinea il quotidiano.

    Il terrorismo negli ultimi anni è notevolmente cambiato: quindici anni fa, durante l ' 11 settembre, per sferrare l'attacco, c'è stato bisogno di mesi di preparazione, la costruzione di struttura complessa e di enormi quantità di denaro. Ora, grazie ai social network, i militanti possono avere lo stesso effetto molto più economicamente e facilmente, senza rischiare di essere scoperti. Per questo gli attacchi terroristici si sono trasformati in "emergenza" del periodo delle vacanze, osserva Bild.

    Frankfurter Allgemeine Zeitung scrive anche che il terrorista si è lanciato contro una folla di persone a Berlino perché ha cercato con precisione di simulare l'attacco a Nizza, dove morirono 84 persone. E anche se ieri il criminale non è riuscito ad andare così lontano, difficilmente può essere considerato un minor numero di vittime un "successo" delle forze dell'ordine.

    Dopo gli eventi in Francia è diventato evidente che per gli eventi di massa devono essere previste specifiche misure di sicurezza, eppure la tragedia si è ripetuta. Le autorità non erano in grado di proteggere le persone e ora insistono sul fatto che, quanto accaduto, non deve violare lo stile di vita degli europei. Ma vale la pena di riconoscere che in questo Natale per molti tedeschi sarà troppo difficile accendere luci festive "in segno di lotta al terrorismo", conclude l'autore dell'articolo.

    La miccia è già accesa, dalla Siria arriva a Nizza a Berlino e rimane ignoto se esista una forza politica che è in grado di spegnerla. La Germania non può, non solo contrastare il terrorismo, ma non è in grado nemmeno di capire né quanti siano i criminali, né le loro motivazioni, nota Handelsblatt.

    "Molte persone pensano di essere osservatori della loro vita, non più in grado di controllare il proprio destino. Pensano: se non sei finito in un determinato momento in un determinato mercato di Natale, dovresti solo essere felice" conclude il quotidiano.

    Correlati:

    Berlino, camion contro mercatino di Natale. La polizia: possibile attentato
    Tags:
    Attentati, media, Germania
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik