03:21 22 Gennaio 2018
Roma+ 8°C
Mosca-7°C
    Andrey Karlov, l'ambasciatore russo in Turchia

    Hürriyet: l'uccisione dell'ambasciatore russo è una vergogna per la Turchia

    © Foto: Russian Embassy in Turkey
    Mondo
    URL abbreviato
    12340

    Il giornalista di The Hürriyet definisce l'omicidio dell'ambasciatore russo in Turchia "una vergogna per la Turchia" e insiste: il Governo turco dovrebbe risolvere la situazione. In questo caso, secondo lui, i servizi segreti turchi hanno eliminato l'aggressore anche se prenderlo vivo non era di particolare difficoltà

    Il giornalista di The Hürriyet osserva che, anche nei giorni peggiori della crisi russo-turca, Karlov non ha mai perso la sua tranquillità. Le sue ultime parole pronunciate sono state: "è sempre facile distruggere, ma è difficile costruire", ricorda l'autore dell'articolo.

    Il Centro di arte e di cultura di Ankara, dove è stato ucciso Karlov, è uno dei luoghi più sicuri in Turchia, scrive il quotidiano. Nel raggio di 50 metri si trovano l'ambasciata americana, tedesca e austriaca, ma anche altri edifici amministrativi. Inoltre, nelle vicinanze c'è l'Ataturk boulevard, dove ogni giorno lo stesso Erdogan arriva nel suo ufficio. Tuttavia, passare in queste aree protette è stato gioco da ragazzi per l'attentatore, scrive l'autore dell'articolo.

    Nel momento in cui l'aggressore ha sparato al diplomatico russo, il Ministro degli Esteri della Turchia si trovava a bordo di un aereo, diretto a Mosca per un incontro dei Ministri degli esteri di Russia, Turchia e Iran sulla questione della Siria. Nonostante questo attacco, l'incontro si terrà come previsto, hanno assicurato le autorità russe.

    Il Primo Ministro Turco e il Presidente della Russia hanno fatto le loro dichiarazioni contemporaneamente ed entrambi hanno sottolineato che l'obiettivo dell'attacco era sconvolgere i rapporti di Ankara e Mosca. Per questo caso, ad indagare su questo omicidio ci sarà un gruppo turco-russo.

    Tuttavia, se l'aggressore fosse stato catturato vivo, l'inchiesta sarebbe stata più facile.

    Scrive l'autore dell'articolo: ma perché di fronte a un uomo, armato solo di pistola, la polizia non ha fatto, ad esempio, uso di gas lacrimogeni, non ha sparato alle gambe o semplicemente, non è riuscita a convincerlo ad arrendersi? Invece è stato "neutralizzato" e su questo fatto è necessario indagare.

    "La Turchia non è riuscita a proteggere la vita di un diplomatico, come era sua responsabilità" si legge nell'articolo. "Karlov  è il primo ambasciatore ucciso in Turchia. È una vergogna per la Turchia. Il Governo è obbligato a togliere questo peso dalle spalle della Turchia e del popolo turco".

    Correlati:

    Turchia, ad Ankara delegazione russa per indagini omicidio Karlov
    Siria, per Kandur (Akp/Turchia) omicidio Karlov tentativo contro pace
    Tags:
    Attentati, Ambasciatore Andrey Karlov, Turchia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik