18:42 29 Novembre 2020
Mondo

La Siria presenta nuovi elementi di prova dell'uso di armi chimiche dei militanti

Mondo
URL abbreviato
5130
Seguici su

La Siria ha consegnato ai rappresentanti della missione internazionale dell'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche prove dell'uso di sostanze chimiche di gas mostarda da parte dei militanti, ha detto domenica il portavoce Samer Abbas, del corpo nazionale per l'attuazione della Convenzione sulle armi chimiche in Siria.

"Abbiamo presentato alla missione di tutti i documenti, sono stati verificati e accettati. La missione ancora una volta arriverà in Siria per raccogliere prove, che successivamente saranno analizzate"  ha detto Abbas.

Si tratta di raccolte dagli esperti del Ministero della Difesa della Federazione russa, sono prove dell'uso di armi chimiche avvenute il 31 ottobre 2016 nel villaggio di Marret Umm, Chaush, nella zona di Efrin, nella provincia di Aleppo, dove è stato registrato uso di iprite, ha detto il rappresentante dell'istituzione.

La missione ha raccolto solo le prove documentali per l'organizzazione, il materiale comprovante è sigillato e lasciato in custodia dei siriani per la difficoltà di consegna con un volo charter all'Aia. Il  tempo approssimativo della spedizione dei campioni è previsto a gennaio 2017.

Dal 12 dicembre la missione lavora per ottenere una richiesta ufficiale dalle autorità siriane a Damasco. Gli otto ispettori provengono da USA, Gran Bretagna, Australia, Slovacchia e Slovenia.

Dopo le testimonianze sull'uso di armi chimiche, non è seguito alcun commento dei rappresentanti.

 

 

Correlati:

Ministero difesa consegna a Damasco prove dell’utilizzo di armi chimiche
OPAC pronta a valutare le prove della Russia sull'uso di armi chimiche dei ribelli siriani
Siria, Mosca conferma utilizzo di armi chimiche ad Aleppo
Tags:
Armi chimiche, Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche - OPAC, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook