07:54 19 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
3192
Seguici su

Il presidente Vladimir Putin ha dimostrato chiaramente che le sanzioni appoggiate da Tokyo interferiscono nella risoluzione della questione delle isole Curili. Lo scrive il quotidiano giapponese Asahi Shimbum.

Nell'intervista rilasciata alcuni giorni fa ai media giapponesi il presidente russo ha detto che, nonostante Tokyo abbia appoggiato le sanzioni contro la Russia, si cercherà di sviluppare le relazioni bilaterali in campo economico. Riguardo i problemi territoriali, egli ha sottolineato che da parte di Mosca non ci sono questioni irrisolte riguardo il territorio.

"Noi non abbiamo alcun problema territoriale. È il Giappone che sostiene di avere problemi territoriali con la Russia", ha detto Putin aggiungendo che comunque Mosca è pronta a discutere la questione al momento della firma dell'accordo di pace in sospeso dalla fine della Seconda guerra mondiale.

Il leader russo ha spiegato però che un simile accordo è ormai superato e che bisogna basare gli accordi sulla fiducia.

In questo modo, secondo la pubblicazione, Putin ha voluto esprimere il proprio malcontento per la posizione giapponese nei confronti della questione crimeana.

 

Correlati:

Giappone, Putin: per la Russia non ci sono problemi territoriali
Giappone, Putin: lavoriamo per piena normalizzazione rapporti
“Passati a darsi del tu”: premier Abe promette caloroso benvenuto a Putin in Giappone
Tags:
Sanzioni, isole contese, Disputa territoriale, sviluppo, fiducia, Cooperazione, accordo, Economia, risoluzione, Relazioni Russia-Giappone, Vladimir Putin, Isole Curili, Giappone, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook