22:10 23 Settembre 2017
Roma+ 13°C
Mosca+ 8°C
    A Saudi money changer, pictured through a glass, arranges U.S banknotes at a currency exchange shop in Riyadh, Saudi Arabia September 29, 2016

    USA rifiutano affari con Arabia Saudita?

    © REUTERS/ Faisal Al Nasser
    Mondo
    URL abbreviato
    11580160

    Il neoeletto presidente USA Donald Trump ha chiuso quattro aziende, associate con l'Arabia Saudita, comunica l'Associated Press. Tuttavia l’agenzia non specifica quali compagnie.

    È stato riferito che una tale misura era necessaria a Trump per evitare potenziali conflitti di interesse dopo il suo arrivo alla Casa Bianca.

    Secondo un osservatore politico del canale in lingua inglese iraniano Press TV, e l'esperto di politica internazionale Hassan Beheshtipur, questa scelta del neoeletto presidente potrebbe essere considerata come un tentativo di correggere la politica economica di Washington in relazione alla monarchia del golfo Persico. Hassan Beheshtipur in un commento per Sputnik ha detto:

    "Questa decisione ha almeno due ragioni fondamentali. La prima è che alle elezioni primarie l'Arabia Saudita ha supportato apertamente Hillary Clinton, e Riyadh ha investito ingenti somme per la campagna elettorale del Partito Democratico. Tuttavia il risultato sperato non è stato raggiunto. Dopo la sconfitta della Clinton, l'Arabia Saudita ha provato a recuperare il denaro speso. Per Trump quel momento è stato molto importante. Trump ha dichiarato più volte che gli USA spendono enormi quantità di denaro per le altre nazioni senza ottenere nulla in cambio, e queste raramente restituiscono la somma donata. A questo proposito, Trump ha insistito che l'Arabia Saudita dovrebbe ricompensare la spesa degli Stati Uniti. Dopo tutto, gli Stati Uniti hanno firmato contratti da molti miliardi di dollari per la fornitura di armi all'Arabia Saudita, tra cui aerei da combattimento avanzati ed elicotteri.

    In secondo luogo, l'Arabia Saudita è la base principale per l'espansione americana nella regione. Dunque per molti analisti ed esperti le scelte di Trump non sembrano chiare, e non sono chiari quali costi dovrebbe quindi ricompensare l'Arabia Saudita per il sostegno degli Stati Uniti. Negli ultimi quattro anni l'Arabia Saudita e gli Stati Uniti hanno firmato diversi contratti per somme di più di 30 miliardi di dollari.

    E' ancora presto per giudicare la politica estera di Trump in Medio Oriente. Certamente non si può negare che in Medio Oriente gli alleati USA sono Israele e Arabia Saudita. Quale sarà la posizione di Trump è da scoprire. E' possibile che ci sarà una revisione della politica estera. Tuttavia questa scelta può essere considerata come un rifiuto di fare affari con l'Arabia Saudita a causa del sostegno che i sauditi hanno dato alla sua rivale alle elezioni, Hillary Clinton".

    "Qui tutto dipenderà da Trump, e a quanto sarà fedele alle sue promesse elettorali, in particolare, per ristabilire normali relazioni con Mosca. Inoltre Trump ha detto che nella politica del Medio Oriente il nemico più importante è Daesh con il suo quartier generale in Siria. Pertanto, gli Stati Uniti invece di combattere contro il governo sovrano di Bashar al-Assad e continuare la loro operazione militare devastante per trasformare questo paese arabo in un altro Iraq o Afghanistan, dovrebbe combattere il nemico principale: Daesh. Se la politica Trump sarà incentrata sulla lotta contro lo Stato Islamico, e non contro Bashar al-Assad, a livello regionale, forse la tensione tra Stati Uniti e Iran si allevierebbe. Qui infatti le posizioni dei due paesi collimerebbero in quanto fin dall'inizio l'Iran ha sostenuto la necessità di difendere il governo legittimo di Assad da Daesh e i terroristi. Dunque attendiamo un po' e vedremo se Trump manterrà le promesse fatte durante le elezioni, oppure se in politica estera seguirà i consigli e le istruzioni del Pentagono e del Consiglio di sicurezza nazionale".

    Correlati:

    Arabia Saudita conta su mantenimento cooperazione USA contro terrorismo
    Che fanno insieme Arabia Saudita, un nuovo missile e l’Ucraina?
    Iran e Arabia Saudita: giochi di petrolio
    Assange: Clinton sa di sponsorizzazione l'IS con l'Arabia e Quatar
    Tags:
    Economia, chiusura, scambi commerciali, Economia, Futuro dell'economia, Donald Trump, Arabia Saudita, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik