16:15 21 Settembre 2017
Roma+ 23°C
Mosca+ 15°C
    Rompighiaccio Vladivostok

    "Vladivostok", la più potente nave rompighiaccio diesel-elettrica in tutto il mondo

    © Foto: vyborgshipyard.ru
    Mondo
    URL abbreviato
    3746180

    La nave "Vladivostok" è il più potente rompighiaccio non nucleare in Russia. La nave opera nel Mar Baltico e nelle acque dell'Artico sotto la bandiera russa.

    Il rompighiaccio "Vladivostok" è stato costruito per ordine dell'Agenzia federale per la navigazione su mari e fiumi della Federazione Russa nel cantiere navale di Vyborg. Risulta essere la versione aggiornata del rompighiaccio "Mosca" e "San Pietroburgo", costruiti nei cantieri del Baltico. Lo scorso febbraio il rompighiaccio ha iniziato le sue missioni per assicurare la navigazione sicura di altre imbarcazioni.

    Nei commenti per Sputnik, l'ufficio stampa del cantiere navale di Vyborg afferma che "i rompighiaccio del progetto 21.900 M (navi "Vladivostok", "Murmansk" e "Novorossisk", ndr) sono in grado di rompere lastre di ghiaccio con uno spessore fino a 1,5 metri. I loro scopi principali sono spianare la rotta per le grandi navi cargo, il traino delle imbarcazioni, lo spegnimento degli incendi nelle strutture offoshore o nelle navi e l'assistenza ai mezzi in difficoltà e il trasporto di merci".

    Dmitry Zakharov, principale esperto dell'ufficio stampa della United Shipbuilding Corporation, la holding proprietaria del cantiere di Vyborg, ha osservato:

    — "Vladivostok" è il più potente rompighiaccio diesel-elettrico non solo in Russia, ma al momento anche nel mondo.

    Le peculiarità delle navi del progetto 21900M rispetto agli analoghi sono la massima automazione di tutti i processi, navigazione senza limiti di zona e la capacità di superare lo spessore del ghiaccio fino a 1 metro e mezzo.

    Inoltre durante la progettazione e la creazione di "Vladivostok" è stato raggiunto il massimo grado di comfort per l'equipaggio. Cabine grandi e spaziose, bagni separati, finiture di alta qualità degli interni e dei pavimenti, con particolare attenzione agli arredi e all'illuminazione. In Russia non esiste nessuna nave capace di competere con "Vladivostok" in termini di comfort.

    Lo conquista della regione artica, attraverso una serie di principali rotte, stimola la cantieristica navale. Uno dei catalizzatori per il rinnovo della flotta è quello di rafforzare il ruolo del passaggio a nord-est come la più breve rotta marittima tra l'Europa e l'Asia. Proprio per questo la United Shipbuilding Corporation sta costruendo 3 rompighiaccio con una potenza di 60 MW. Un altro incentivo è la realizzazione dei progetti offshore. Presso il cantiere della filiale "Arctech Helsinki Shipyard" sono attualmente in costruzione 3 navi per l'Artico. La terza necessità è l'ulteriore presenza militare nella regione. Per i cantieri costruiranno una flotta di navi speciali di pattugliamento.

    Le aziende che fanno parte della United Shipbuilding Corporation possiedono di tecnologie uniche di costruzione di rompighiaccio acquisite nel corso di molti decenni. Allo stesso tempo le aziende cercano di stare al passo con i tempi e di rispondere velocemente alle richieste da parte di clienti pubblici e privati: per il nord e l'Artico stiamo costruendo mezzi offoshore, navi di servizio e rompighiaccio.

    Quindi è naturale che per i costruttori navali russi nell'Artico ci sono serie prospettive.

    Correlati:

    A San Pietroburgo verrà costruita la nuova nave rompighiaccio nucleare “Ural”
    Tags:
    Tecnologia, nave, Mar Glaciale Artico, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik