Widgets Magazine
08:44 22 Agosto 2019
Aleppo, Siria

Russia pronta a collaborare per l'invio di aiuti umanitari occidentali in Siria

© Sputnik . Mikhail Alaeddin
Mondo
URL abbreviato
5110

Il portavoce del ministero della Difesa russo Igor Konashenkov, in risposta ad una lettera dai Paesi occidentali sulla situazione ad Aleppo, ha dichiarato che se l'Occidente è pronto ad inviare aiuti umanitari la Russia offrirà la massima assistenza per assicurare le forniture.

"Sembra che questa "lettera" sia stata scritta molto tempo fa. Non se ne sono preoccupati i loro rispettabili autori. Oggi infatti oltre il 70% del territorio controllato dai ribelli è già stato liberato. In queste zone la Russia porta decine di tonnellate di aiuti umanitari. Gli sminatori russi ripuliscono le strade della città liberata. Vengono uccisi dalle bombe dei ribelli i medici russi che sono arrivati, pronti ad aiutare i bambini di Aleppo", — ha sottolineato.

Konashenkov ha rilevato che tutto questo avviene ogni giorno, insieme ai giornalisti russi riprendono questi fatti i giornalisti dei canali americani, britannici, francesi, italiani e danesi, ma nessuno dei firmatari di queste lettere sembra tenere conto di queste immagini.

"Ancora una volta, voglio fare appello agli autori di questa lettera: se siete pronti ad inviare gli aiuti umanitari agli abitanti di Aleppo, diteci dove si trovano. Il ministero della Difesa russo garantirà la massima assistenza affinchè giungano ai civili il più presto possibile. Se non ci sono aiuti umanitari, di qualsiasi lettera o vuote promesse gli abitanti di Aleppo sono sazi," — ha detto.

Konashenkov ha aggiunto che nella lettera, "mancano fatti e concretezza".

Correlati:

La Croce Rossa critica nuovamente l’attacco all’ospedale militare russo ad Aleppo
Ribelli ed islamisti in fuga da quartiere meridionale di Aleppo
Medici russi curano i rifugiati ad Aleppo
Siria, Peskov: i ribelli ad Aleppo si sono alleati con al-Nusra. Sono tutti terroristi
Tags:
generale Igor Konashenkov, Aiuti umanitari, Occidente, crisi in Siria, ministero della Difesa della Federazione Russa, Russia, Aleppo, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik