04:49 23 Giugno 2018
ONU

UE e USA dichiarano intenzione di introdurre sanzioni contro sostenitori di Assad

© Photo: Flickr.com/Jim Bowen/cc-by
Mondo
URL abbreviato
23246

I leader di Stati Uniti, Regno Unito, Germania, Francia, Italia e Canada hanno presentato una dichiarazione congiunta sulla situazione siriana di Aleppo, in cui hanno dichiarato la possibilità di introdurre sanzioni contro gli alleati del presidente Siriano Bashar al-Assad.

"Siamo pronti a prendere in considerazione ulteriori misure restrittive contro le persone fisiche e giuridiche che agiscono nell'interesse o per conto del regime siriano" si legge in un comunicato diffuso dal servizio stampa della casa Bianca.

Il testo contiene anche un appello a tutte le parti in conflitto in Siria a rispettare le "norme del diritto internazionale umanitario, tra cui le Convenzioni di Ginevra".

"Il Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki Moon ha parlato dei crimini di guerra commessi in Siria. Non dovrebbe esserci l'impunità per i colpevoli. Invitiamo le Nazioni Unite ad indagare sui rapporti e a raccogliere le prove per portare i colpevoli di crimini di guerra davanti giustizia" si legge nel documento.

Correlati:

Mali, Ban Ki-moon condanna attacchi contro Onu: domenica ucciso un peacekeeper
Ban Ki-moon a Kerry: cooperazione Russia-Usa sulla Siria è fondamentale
Rappresentante Siria presso ONU attacca l’Occidente: difensore del terrorismo
Tags:
Sanzioni, Sanzioni, sanzioni, ONU, Ban Ki-moon, Mondo
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik