21:11 25 Giugno 2018
Barack Obama

USA, Obama: contro l’ISIS non abbiamo commesso gli errori fatti in Iraq nel 2003

© AFP 2018 / MARTIN BUREAU
Mondo
URL abbreviato
9111

In un suo discorso tenuto ieri a Tampa, Florida, sulla lotta al terrorismo, il presidente uscente americano Barack Obama ha dichiarato che nel combattere lo Stato Islamico gli USA non hanno commesso gli errori fatti nel 2003 durante l’invasione dell’Iraq.

"Quando abbiamo deciso la nostra reazione [all'attività dell'ISIS], abbiamo fatto in modo di non ripetere gli errori che avevamo commesso durante l'inviasione dell'Iraq nel 2003 e che hanno determinato la nascita di quell'organizzazione che è poi diventata ISIS", ha detto Obama.

Egli ha sottolineato che nel 2014 l'accento è stato posto sull'ausilio al governo d'unità nazionale iracheno che è in prima linea nella lotta contro l'organizzazione terroristica. Inoltre ha ricordato che gli USA hanno creato una coalizione di oltre 60 paesi per sconfiggere il sedicente Stato islamico.

"Successivamente abbiamo avviato il contrasto [ai terroristi] in Siria e Iraq con le truppe locali ai quali abbiamo fornito equipaggiamenti e addestramento", ha spiegato Obama.

Egli ha aggiunto che la coalizione guidata dagli USA ha colpito i terroristi con oltre 16.000 attacchi aerei, supportando le operazioni terrestri delle forze locali.

Correlati:

Siria, Lavrov: USA revocano proposta di risoluzione della situazione ad Aleppo
Siria, Lavrov: “Grave errore Usa nel rifiutare collaborazione con Mosca”
Coalizione USA anti-ISIS ammette di aver ucciso 173 civili durante raid tra Siria e Iraq
Tags:
Conflitto, Operazioni militari, sostegno, terrorismo, Situazione in Siria, Lotta al terrorismo, Coalizione USA anti ISIS, ISIS, Barack Obama, Iraq, Siria, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik