07:22 17 Dicembre 2017
Roma+ 4°C
Mosca+ 8°C
    Il carro armato T-90 è il più avanzato dell'esercito russo, in servizio dal 1995.

    Russia, creato un nuovo tipo di drone “ad acquilone”

    © Sputnik. Valeriy Melnikov
    Mondo
    URL abbreviato
    3320

    Il nuovo drone di fabbricazione russa “Pterodaktil” è stato progettato per scortare i mezzi corazzati e aiutarli ad aorientarsi. Lo ha raccontato l’esperto dell’Istituto dell’aviazione di Mosca Nikolaj Kim ai microfoni di Radio Sputnik.

    "I conducenti dei mezzi terrestri hanno un campo visivo limitato. Un apparecchio ausiliare è in grado di migliorare la loro visuale, ma con i droni esistenti il lavoro non era semplice perché bisogna pilotarli. Il nuovo drone, invece, sarà collegato al veicolo per mezzo di un cavo che fornirà alimentazione e trasferirà le informazioni. Questo sistema è molto efficiente. Può essere installato su un carro armato e il conducente può sollevarlo e abbassarlo come e quando preferisce", ha detto Kim.

    Secondo l'esperto, questo dispositivo può avere altri impieghi oltre a quello in campo militare.

    "Questi droni ‘ad acquilone' possono restare in volo stazionario per ore, utili per esempio per controllare quei luoghi dove non è possibile installare una torretta d'osservazione", ha spiegato Kim.

    Correlati:

    Kiev segnala di aver trovato un drone di fabbricazione russa nel Mare d'Azov
    Sul web pubblicata la foto di un drone segreto russo
    Russia, in arrivo il mini-drone: starà nel palmo di una mano
    Tags:
    Veicoli tecnici militari, carro armato, drone, esercito, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik