06:57 11 Dicembre 2017
Roma+ 15°C
Mosca+ 2°C
    Microfoni mass media russi

    I media occidentali sono in crisi perché la gente ha capito che non dicono la verità

    © Sputnik. Vladimir Fedorenko
    Mondo
    URL abbreviato
    9461

    In un recente articolo del Washington Post il direttore del sito PropOrNot ha accusato 200 siti d’informazione per la diffusione della propaganda russa, costringendo alcuni media a dimenticare in cosa cosa consiste il loro ruolo. Lo ha dichiarato il vice direttore del quotidiano britannico The Spectator Freddy Gray in un’intervista a RT.

    "I media devono capire qual'è il loro compito: dare informazioni, non proteggerle. Per questo quando i media dicono ai lettori che le notizie che leggono sono false, loro stessi peccano di falsità", ha detto Grey.

    Egli ha aggiunto che in questo momento i media stanno vivendo un periodo di crisi. La gente tende a procurarsi le informazioni da fonti alternative, perché sono stanchi della posizione dei media mainstream o si sono resi conto che la loro posizione non è veritiera.

    Correlati:

    Censura media russi, l’OSCE risponde a Sputnik
    Media: esercito inglese si esercita con carri armati T-72 per “difendersi dalla Russia”
    Media: Danimarca intende richiamare aviazione da Siria e Iraq
    Tags:
    verità, credibilità, Notizie, Media, Occidente
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik