15:44 25 Giugno 2018
Manuali di lingua russa

Dagli ucraini di Dnepr un appello per difendere la lingua russa con una legge

© Sputnik . Oleg Viazmetinov
Mondo
URL abbreviato
2210

I partecipanti della conferenza interregionale sulla lingua russa nella città ucraina di Dnepr hanno adottato una risoluzione in cui si rileva la necessità di una legge speciale per proteggere la lingua russa in Ucraina, segnala il portale web GolosUA.

Subito dopo il colpo di stato di Euromaidan del febbraio 2014, il Parlamento, finito sotto il controllo della vecchia opposizione, ha abrogato la legge nel 2012 sui principi politici della lingua di Stato. Nella legge si riconosceva la legittimità dell'utilizzo del russo e dell'ucraino come lingua di Stato in 13 regioni su 27 del Paese.

La decisione del Parlamento di abolire la suddetta legge ha fatto scoppiare le rivolte nel sud e nel sud-est dell'Ucraina.

Alla conferenza hanno partecipato i consiglieri regionali di Dnepr e Zaporizhia, avvocati e rappresentanti delle organizzazioni civili. Il presidente dell'associazione civica "Prospettiva Ucraina" Alexander Skubchenko ha presentato la bozza di legge "sulle misure statali per lo sviluppo, la promozione e la tutela della lingua russa in Ucraina."

Dal momento che per la maggior parte della popolazione oltre all'ucraino anche il russo è da considerarsi come lingua madre, nel documento si propone di vietare la chiusura forzata delle scuole russe e dei centri culturali russi. Inoltre gli autori sostengono l'abolizione delle quote linguistiche per le trasmissioni radiotelevisive, che limitano l'uso della lingua russa.

Il consigliere regionale di Dnepr Svetlana Khvatova ha dichiarato alla conferenza di essere categoricamente contro il divieto della lingua russa.

"Se per la Costituzione occorre una legge speciale, allora serve adottarla" — ha detto.

Il consigliere regionale di Zaporizhia Andrey Kouchnirenko ha definito l'introduzione delle quote linguistiche per le trasmissioni radiotelevisive una violazione dei diritti degli ucraini russofoni e una violazione della Costituzione.

"La discriminazione porta divisioni che danneggiano il nostro Paese. Se non spezzeremo questa tendenza, avremo un futuro molto triste", — ha detto.

In Ucraina da novembre è entrata in vigore una legge sulla quota obbligatoria del 25% di canzoni ucraine nella trasmissioni radiofoniche. In precedenza più di cinquanta tra cantanti e gruppi musicali si sono dichiarati contrari all'introduzione delle quote.

I musicisti hanno affermato di considerare la decisione della Verchovna Rada "un'azione populista, che sta cercando di dividere gli ucraini sulla base della lingua e che gioca contro l'unità della società".

Il partito "Blocco d'Opposizione" ha introdotto una mozione per abrogare la legge.

Correlati:

Estonia, nuovo governo dice sì allo studio delle materie in lingua russa nei licei
In Ucraina vogliono vietare la stampa in lingua russa
Il comune di Dnepr si schiera per la difesa della lingua russa
Ucraina, Poroshenko si dimentica la lingua di stato e chiede aiuto in russo
Tags:
Russofobia, Società, lingua russa, Ucraina, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik