12:31 21 Febbraio 2018
Roma+ 7°C
Mosca-10°C
    Vilnius, capitale della Lituania (foto d'archivio)

    “Spari, niente apocalisse”: Lituania insegna come sopravvivere ad occupazione russa

    © Sputnik. Alexey Filippov
    Mondo
    URL abbreviato
    8116

    Il ministero della Difesa lituano ha deciso di preparare ancora una volta la popolazione civile ad una possibile occupazione russa del Paese, scrive il Guardian. Per questo obiettivo è stato rilasciato un nuovo opuscolo, che fornisce le linee guida per la "resistenza attiva" contro le truppe nemiche.

    Il ministero della Difesa lituano ha rilasciato 30mila copie dell'ennesima guida su come comportarsi in caso di attacco della Russia, scrive il Guardian. L'opuscolo di 75 pagine si chiama "Guida per la resistenza attiva."

    Questo tipo di documento è stato diffuso per la terza volta a partire dal 2014, dopo l'unificazione della Crimea con la Russia.

    Nel primo opuscolo "Come agire in caso di emergenza o in caso di attacco militare" erano contenute le istruzioni su come manifestare disobbedienza civile (scioperi, assedi, disinformazione, attacchi informatici) contro l'occupante russo.

    Nella guida si affermava che i colpi in strada non solo "la fine del mondo" e il sabotaggio veniva elencato tra gli altri metodi di resistenza.

    Nella seconda edizione con toni quasi informali (sulla copertina era presente un gatto) si davano consigli su come i cittadini comuni potessero identificare le armi russe e cosa fare dopo, per esempio spiare o trasmettere informazioni sul nemico, scrive il Guardian.

    Tutti i manuali sono disponibili in formato elettronico sul sito web del ministero della Difesa lituano, mentre copie cartacee sono state distribuite nelle scuole, nelle biblioteche ed in altre istituzioni pubbliche del Paese.

    Il quotidiano britannico cita il parere del 26enne volontario Povilas Poderskis, che ha giudicato positiva l'uscita del nuovo opuscolo russofobo:

    "L'addestramento militare non è adatto per tutti. Pertanto nella guida si mostrano modi diversi per esercitare una resistenza non violenta".

    Inoltre, a suo parere, questi documenti tranquillizzano la popolazione:

    "I media costantemente esasperano le tensioni. Esagerano, ma quando si sa come agire in una situazione di emergenza è rassicurante."

    Il ministro della Difesa lituano Juozas Olekas ritiene questo manuale una risposta alla domanda dei concittadini per rafforzare la sicurezza nazionale.

    "Ai nostri cittadini occorre una conoscenza di base su come sopravvivere e come possiamo dimostrare al nemico, che il nostro popolo è pronto a combattere qualsiasi aggressione per difendere ogni centimetro della nostra terra," — il Guardian cita le parole del capo del dicastero militare lituano.

    Correlati:

    Lituania, via alle esercitazioni internazionali della Nato
    La Lituania punta a rafforzare i legami militari con gli USA
    Lituania, l’esercito (s)vende i fucili regalatigli dagli Usa
    La reazione dell’ambasciata russa alla fornitura di armi della Lituania all’Ucraina
    Tags:
    Difesa, Sicurezza, Guerra, Propaganda, Russofobia, Società, Russia, Paesi Baltici, Lituania
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik