20:28 17 Febbraio 2018
Roma+ 12°C
Mosca-5°C
    Donald Trump

    USA, Trump critica l’economia e la politica miliare della Cina

    © REUTERS/ Andrew Kelly
    Mondo
    URL abbreviato
    482

    Il presidente eletto degli Stati Uniti Donald Trump ha criticato la Cina per la svalutazione della moneta nazionale, la pesante tassazione dei prodotti americani importati e la costruzione di un complesso militare nel Mar Cinese Meridionale.

    "La Cina ci ha chiesto se va bene la svalutazione della loro moneta (che complica la competitività delle nostre aziende), la pesante tassazione dei nostri prodotti che arrivano nel loro paese (gli USA non li tassano) o la costruzione di un imponente complesso militare in mezzo al Mar Cinese Meridionale? Non penso proprio", ha scritto Trump in Twitter.

    Durante la campagna elettorale Trump si è espresso duramente contro Cina, soprattutto promettendo l'introduzione di dazi fino al 45% sui prodotti cinesi importati. Il quotidiano cinese The Global Times, per risposta, aveva ricordato all'allora candidato che in caso di contromisure da parte di Pechino "gli ordini per gli aerei passeggeri alla [statunitense] Boeing potrebbero essere passati alla [francese] Airbus. Gli acquisti di vetture americane e iPhone precipiteranno, e il numero di studenti cinesi negli USA potrebbe essere fortemente limitato".

    Gli esperti cinesi, tuttavia, sono convinti che Trump "non sarà così sciocco" da mettere in pratica le minacce lanciate durante la campagna elettorale.

    Correlati:

    La Cina spera nello sviluppo stabile nelle relazioni con gli USA di Trump
    Cina, quelle del 2016 sono le elezioni Usa più “oscure” della storia
    Bloomberg: Russia e Cina stanno creando un centro di potere alternativo agli USA
    Tags:
    critiche, relazioni, Importazioni, tasse, politica, commercio, Economia, Donald Trump, Mar Cinese Meridionale, USA, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik