00:56 25 Febbraio 2018
Roma+ 9°C
Mosca-14°C
    La bandiera nordcoreana al confine tra le due Coree

    Russia e Giappone coopereranno per l’attuazione della risoluzione ONU contro Pyongyang

    © AFP 2018/ SAUL LOEB
    Mondo
    URL abbreviato
    163

    Mosca e Tokyo hanno deciso di lavorare insieme sull’effettiva attuazione della nuova risoluzione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite per la Corea del Nord. Lo ha dichiarato il portavoce del ministero degli Esteri giapponese Masato Otaka.

    Il Consiglio di Sicurezza ONU mercoledì scorso ha rafforzato le sanzioni contro la Corea del Nord dopo l'ennesimo test nucleare. La relativa risoluzione numero 2321 è stata approvata all'unanimità. La risoluzione è accompagnata da un elenco di individui e organizzazioni nei confronti dei vige il divieto di espatrio e il congelamento dei beni, così come le specifiche dei prodotti e materiali la cui importazione nel paese è vietata.

    Il ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov e il suo omologo giapponese Fumio Kishida oggi si sono incontrati a Mosca. Secondo il portavoce del ministero giapponese, Kishida Lavrov hanno discusso anche della situazione nella penisola coreana.

    «Le parti hanno accolto favorevolmente la nuova risoluzione del Consiglio di Sicurezza», ha detto Otaka.

    Egli ha anche sottolineato che le parti «hanno convenuto di lavorare per garantire che la risoluzione sia operativa quanto più possibile».

    Correlati:

    Il Giappone adotta nuove sanzioni contro la Corea del Nord
    A Seul si aspettano nuovo test nucleare e lanci di missili in Corea del Nord
    Corea del Sud: Corea del Nord potrebbe lanciare missile durante le elezioni americane
    Tags:
    Situazione della penisola coreana, Sanzioni, Test nucleari, risoluzione, Consiglio di Sicurezza ONU, Fumio Kishida, Sergej Lavrov, Corea del Nord, Giappone, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik