12:05 16 Dicembre 2017
Roma+ 14°C
Mosca+ 3°C
    Sergey Lavrov

    Lavrov: destituzione di Assad inaccettabile

    © Sputnik. Vitaliy Belousov
    Mondo
    URL abbreviato
    1291

    Il requisito di dimissione del presidente siriano Bashar Assad è inaccettabile. Non è possibile accettare questo prerequisito per sbloccare le trattative. Ne ha parlato oggi il Ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov.

    "La risoluzione 2254 del Consiglio di Sicurezza dell'ONU richiede l'inizio dei negoziati per la risoluzione politica in Siria senza condizioni preliminari, compito affidato alle Nazioni Unite. Purtroppo da più di sei mesi le trattative sono bloccate da coloro che, in violazione della risoluzione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite hanno presentato come ultimatum come la necessità di che il presidente Assad si dimetta, il che naturalmente, è inaccettabile", ha dichiarato il Ministro.

    Correlati:

    Ex ambasciatore turco: senza Assad impossibile risolvere la crisi in Siria
    Mosca pretende spiegazioni da Erdogan per la dichiarazione sul rovesciamento di Assad
    Tags:
    Politica, Diplomazia Internazionale, Destituzione, Futuro Bashar Assad, Bashar Assad, Consiglio di Sicurezza ONU, Consiglio di Sicurezza, ONU, Bashar al-Assad, Sergej Lavrov, Siria
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik