09:33 05 Dicembre 2016
    Baikal

    Russia, esperti già al lavoro per difendere il Volga e Baikal con investimenti pubblici

    © Sputnik. Yuriy Strelets
    Mondo
    URL abbreviato
    3785190

    Gli esperti russi stanno già lavorando sulla protezione del Volga e del lago Baikal nell'ambito dei programmi infrastrutturali del governo federale, in particolare in quello denominato "Acqua della Russia".

    E' stato creato il progetto per l'irrigazione della golena del Volga-Akhtuba, ha riferito a RIA Novosti Ilya Rasbash, addetto alle pubbliche relazioni del "Centro di sviluppo del complesso per la gestione idrica" del ministero dell'Ambiente russo.

    In precedenza, durante il discorso all'Assemblea federale, il presidente russo Vladimir Putin ha incaricato il governo di sviluppare un programma per la tutela dei simboli naturali della Russia, come il Volga, il lago di Baikal e il lago Teletskoye.

    "Oggi nell'ambito del programma infrastrutturale strategico federale "Acqua della Russia" è stato creato il progetto per l'irrigazione della golena del Volga-Akhtuba nel Basso Volga. Anche il Baikal ha un intero programma federale per lo sviluppo del suo territorio naturale," — Rasbash ha detto.

    Il programma federale "Sviluppo della gestione idrica russa nel 2012-2020" ("Acqua della Russia") da circa 300 miliardi di rubli (oltre 4 miliardi di euro) dovrebbe aumentare l'affidabilità delle forniture di acqua a 6 milioni di persone che vivono in aree caratterizzate da carenza idrica e dimezzare la percentuale di acque contaminate dagli scarichi dei depuratori.

    Correlati:

    Russia, Lago Baikal: rischio disastro ambientale per progetto energetico in Mongolia
    Che meraviglia il lago Baikal
    Ai cinesi danno da bere l'acqua del lago Baikal
    Tags:
    Economia, Ambiente, Acqua, Volga, Baikal, investimenti, Vladimir Putin, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik

    Tutti i commenti

    Mostra nuovi commenti (0)

    Top stories

    • Matteo Renzi

      Il Referendum Costituzionale in Italia ha visto la vittoria del NO, con il 60% dei voti. Il primo ministro Matteo Renzi si è dimesso.

      15685
    • Il teatro Bolshoi

      Mosca splenderà con le luci italiane, che abbelliranno diverse piazze e vie della capitale russa. È tempo di allegria e serenità, di sogni e speranze per il futuro. Per un vero Capodanno a Mosca non poteva mancare il talento italiano. Italia e Russia, è ora di fare festa insieme!

      4959
    • Petro Poroshenko

      L’avvocato veronese Guariente Guarienti ha depositato una denuncia alla Procura di Verona nei confronti del presidente della Repubblica Ucraina Petr Poroshenko per il mancato ritorno in Italia dei 17 quadri tra cui le opere di Tintoretto, Mantegna e Rubens.

      61280
    • Ministro degli Esteri della Russia Sergey Lavrov

      Dal 1 al 3 dicembre sta svolgendo a Roma il Forum MED "Beyond turmoil, a positive agenda". Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov è stato uno dei principali protagonisti del forum. Ha parlato della sicurezza comune, lotta al terrorismo e del futuro del Medio Oriente. Ecco il riassunto del suo intervento.

      131797
    • Visitatori alla più grande mostra al mondo della collezione dei Musei Vaticani Roma Aeterna.

      “Roma Aeterna”, una mostra eccezionale che ha portato a Mosca i tesori della Pinacoteca Vaticana. Un evento senza precedenti: il pubblico russo potrà ammirare alla Galleria Tretyakov 42 capolavori di Caravaggio, Raffaello, Bellini, Guercino, solo per citare alcuni nomi. Viva l’arte, ponte imbattibile fra Russia e Italia.

      3767
    • Rome, Italy

      Si avvicina il 4 dicembre e finalmente i cittadini italiani voteranno al referendum costituzionale. Negli ultimi mesi si sono alternati slogan altisonanti, previsioni apocalittiche, trasformando così il dibattito sulla Carta Costituzionale in un voto politico. Perché votare sì e perché votare no?

      222540