09:32 05 Dicembre 2016
    Crimea

    Kiev: lanciati 16 missili durante le esercitazioni vicino la Crimea

    © Sputnik. Sergei Mamontov
    Mondo
    URL abbreviato
    51511141

    Il portavoce del presidente ucraino Svyatoslav Tsegolko ha riferito che sono stati effettuati 16 lanci di missili durante le esercitazioni militari nel sud del Paese.

    "Il ministro della Difesa e il capo di stato maggiore hanno appena riferito al presidente il successo delle manovre missilistiche ucraine. Sono stati compiuti 16 lanci di missili e sono stati colpiti tutti gli obiettivi," — ha scritto Tsegolko sulla sua pagina Facebook.

    Ha inoltre osservato che sono stati soddisfatti gli obiettivi del giorno e le esercitazioni proseguiranno domani.

    Secondo i rapporti ufficiali, le forze aeree ucraine hanno effettuato dei test per verificare il funzionamento dei missili anti-aerei di medio raggio S-300. I militari ucraini affermano che le esercitazioni si sono svolte ad almeno 30 chilometri dallo spazio aereo della Crimea.

    Come riportato oggi dall'Agenzia federale per il trasporto aereo russa, l'Ucraina aveva inviato una nuova notifica secondo cui l'area interessata dai testi missilistici sarebbe stata spostata sopra le acque internazionali e i tratti marini russi non sarebbero stati interessati.

    Tuttavia la zona delle esercitazioni ucraine è nella zona di competenza dei controllori di volo russi.

    Allo stesso tempo il ministero dei Trasporti della Russia ha detto che le azioni dell'Ucraina minacciano la sicurezza aerea internazionale.

    Il ministero degli Esteri russo in precedenza aveva caratterizzato le esercitazioni missilistiche di Kiev vicino la Crimea come una provocazione contando sulla dura reazione di Mosca.

    Correlati:

    Ucraina, in corso le esercitazioni missilistiche ai margini della Crimea
    A Kiev rivelano dettagli delle esercitazioni militari con lancio missili vicino la Crimea
    I missili di Kiev contro la Crimea sono una provocazione contro la Russia
    Russia invia battaglione Bastion in Crimea
    Tags:
    Difesa antimissile, Difesa, Sicurezza, S-300, Missili, Esercitazioni di tiro, esercito ucraino, Mar nero, Crimea, Ucraina, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik

    Tutti i commenti

    Mostra nuovi commenti (0)

    Top stories

    • Matteo Renzi

      Il Referendum Costituzionale in Italia ha visto la vittoria del NO, con il 60% dei voti. Il primo ministro Matteo Renzi si è dimesso.

      15682
    • Il teatro Bolshoi

      Mosca splenderà con le luci italiane, che abbelliranno diverse piazze e vie della capitale russa. È tempo di allegria e serenità, di sogni e speranze per il futuro. Per un vero Capodanno a Mosca non poteva mancare il talento italiano. Italia e Russia, è ora di fare festa insieme!

      4959
    • Petro Poroshenko

      L’avvocato veronese Guariente Guarienti ha depositato una denuncia alla Procura di Verona nei confronti del presidente della Repubblica Ucraina Petr Poroshenko per il mancato ritorno in Italia dei 17 quadri tra cui le opere di Tintoretto, Mantegna e Rubens.

      61278
    • Ministro degli Esteri della Russia Sergey Lavrov

      Dal 1 al 3 dicembre sta svolgendo a Roma il Forum MED "Beyond turmoil, a positive agenda". Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov è stato uno dei principali protagonisti del forum. Ha parlato della sicurezza comune, lotta al terrorismo e del futuro del Medio Oriente. Ecco il riassunto del suo intervento.

      131796
    • Visitatori alla più grande mostra al mondo della collezione dei Musei Vaticani Roma Aeterna.

      “Roma Aeterna”, una mostra eccezionale che ha portato a Mosca i tesori della Pinacoteca Vaticana. Un evento senza precedenti: il pubblico russo potrà ammirare alla Galleria Tretyakov 42 capolavori di Caravaggio, Raffaello, Bellini, Guercino, solo per citare alcuni nomi. Viva l’arte, ponte imbattibile fra Russia e Italia.

      3767
    • Rome, Italy

      Si avvicina il 4 dicembre e finalmente i cittadini italiani voteranno al referendum costituzionale. Negli ultimi mesi si sono alternati slogan altisonanti, previsioni apocalittiche, trasformando così il dibattito sulla Carta Costituzionale in un voto politico. Perché votare sì e perché votare no?

      222540