09:32 05 Dicembre 2016
    Angela Merkel, Francois Hollande e Matteo Renzi

    Sputnik.Opinioni: sondaggio rileva gran numero di euroscettici

    © AFP 2016/ John Macdougall
    Mondo
    URL abbreviato
    10678250

    Cresce il fronte di chi vuole voltare le spalle all' Unione Europea.

    Secondo le cifre di un sondaggio Sputnik.Opinioni, negli Stati europei una notevole percentuale di abitanti è favorevole a un referendum sull'uscita dei loro Paesi dall'UE: più della metà degli italiani (53%) vorrebbe un simile referendum, poi vengono francesi (47%), tedeschi (43%), spagnoli (39%) e polacchi (38%).

    Vorreste un referendum per l'uscita dalla UE
    © Sputnik/
    Vorreste un referendum per l'uscita dalla UE

    Alla domanda "Vorreste che nel vostro Paese venga effettuato un referendum sull'uscita dall'UE sull'esempio di quello britannico?" il 62% dei polacchi, il 61% degli spagnoli, il 57% tedeschi, il 53% dei francesi e il 47% degli italiani ha risposto negativamente. È da notare che rispetto al luglio del 2016 il numero dei favorevoli al referendum è salito in Spagna dal 34% al 39%, in Italia dal 46% al 53% e in Polonia dal 33% al 38%.

    L'indagine è stata effettuata dalla più longeva società di Francia che si occupa di opinione pubblica, la Ifop, dal 22 al 26 ottobre 2016. Sondaggio condotto su un campione di 5019 rispondenti di età superiore ai 18 anni in Francia, Germania, Spagna, Italia e Polonia rappresentativo della popolazione per sesso, età e posizione geografica. Margine di errore pari al +/- 3,1%, con un'attendibilità del 95%.

    *Dati IFOP da luglio 2016.

    Informazioni sul progetto Sputnik.Opinioni

    Il progetto a livello internazionale per l'analisi dell'opinione pubblica è partito a gennaio 2015. In qualità di partner internazionali sono entrate le famose società demoscopichePopulus, Ifop e forsa. Nell'ambito del progetto Sputnik.Opinioni vengono regolarmente effettuati sondaggi dell'opinione pubblica negli Stati dell'Europa e negli USA sui temi sociali e politici più attuali.

    Sputnik (sputniknews.com) è un'agenzia di stampa e radio con hub informativi multimediali in decine di Paesi. Sputnik comprende siti in più di 30 lingue, trasmissioni in analogico e digitale, applicazioni mobili e pagine su social network. I flussi di notizie di Sputnik escono ventiquattro ore al giorno in inglese, arabo, spagnolo e cinese.

    Leggete gli altri sondaggi di Sputnik.Opinioni:

    https://it.sputniknews.com/tags/keyword_SputnikPolls/

    Correlati:

    Brexit, Verhofstadt: Cittadinanza Ue a pagamento? Mi piace
    Brexit, May: fare chiarezza e procedere senza fretta
    Tags:
    SputnikPolls, sondaggio, Sputnik, Europa
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik

    Tutti i commenti

    • Mondobipolare
      Quando si decide di fare l´Unione , non puo´e non deve esistere che un Paese monolita al centro dell´Unione continui a dettare legge . Questo Paese e´solo tecnicamente funzionale ma con la Democrazia del cambiamento non la prende troppo sul serio . E´allergico ai referendum , li considera una perdita di tempo e di soldi , con la Merkel questo attegiamento ha raggiunto livelli allarmanti e il resto della Ue non ha nessuna ricetta per limitarne l´espansione . Non hanno persino uan limitazione delle candidature a premier , per cui una volta creato il sistema funzionale e liberatisi sdi nemici potenziali dentro il Partito , il fattosi regime puo´ regnare e dettare quando vuole . La crosta di potere che si e´creata al centro , il grande arroccamento al centro ha prodotto reazioni tutto intorno , Nazionalismi dappertutto come risposta all´espansione tedesca che cerca di modellare il resto dell´Europa a sua immagine e somiglianza . In effetti pero´causa disoccupazione e poverta´in quanto distrugge quello che ce´. IL nuovo che dovrebbero costruire non ci sara´mai , un Paese estremamente esportatore avra´sempre bisogno di aree limitrofe di vendita dei prodotti , MA IN OGNI CASO non permettera´mai che ci siano imprese fuori dai confini che gli faranno concorrenza . Dati alla mano , la periferia perde pezzi che si trasferiscono verso il Centro ( Europa ) e vanno a creare altra concorrenza e quindi abbassamento dei salari e lotta fra poveri . La politica Merkel sta´causando un Europa dessertificata nella sua periferia e sta´risucchiando al Centro tutto cio´ che serve alla sua macchina infernale della crescita , menti , braccia , soldi . Che cosa ne´sara´della periferia europea fra 5 anni ?
    • lothario
      Gli euroscettici sono una minoranza: ma SANNO cos'è l'Unione Europea, cosa fa, come prende le sue decisioni, si informano e sono critici.
      Quelli che non vorrebbero un referendum, invece, sono la sterminata massa degli IGNAVI. Quelli che NON SANNO nulla, non s'informano su nulla, non distinguono il Parlamento europeo dalla Commissione, e si accontentano di sentirsi dire dai giornali di regime che l'Ue li difende dai giocattoli cancerogeni cinesi e dalle mire imperialiste della Russia.
      Per questo gli eurocrati hanno tanta paura dell'informazione libera.
    • FOXBATIn risposta lothario(Mostra commentoNascondi commento)
      lothario, condivido il tuo pensiero, pienamente. Saluti.
    • franco296
      Non lo faranno mai!! I plutocrati hannoi troppa paura!! Spero il 4 vinca il no. E sarà, se così fosse, una bella bordata alla carretta europea.
    • Nicola
      Nulla da aggiungere a lothario, mi ha tolto le parole di bocca: l'analfabetismo e l'ignavia generano mostri.
    Mostra nuovi commenti (0)

    Top stories

    • Matteo Renzi

      Il Referendum Costituzionale in Italia ha visto la vittoria del NO, con il 60% dei voti. Il primo ministro Matteo Renzi si è dimesso.

      15683
    • Il teatro Bolshoi

      Mosca splenderà con le luci italiane, che abbelliranno diverse piazze e vie della capitale russa. È tempo di allegria e serenità, di sogni e speranze per il futuro. Per un vero Capodanno a Mosca non poteva mancare il talento italiano. Italia e Russia, è ora di fare festa insieme!

      4959
    • Petro Poroshenko

      L’avvocato veronese Guariente Guarienti ha depositato una denuncia alla Procura di Verona nei confronti del presidente della Repubblica Ucraina Petr Poroshenko per il mancato ritorno in Italia dei 17 quadri tra cui le opere di Tintoretto, Mantegna e Rubens.

      61279
    • Ministro degli Esteri della Russia Sergey Lavrov

      Dal 1 al 3 dicembre sta svolgendo a Roma il Forum MED "Beyond turmoil, a positive agenda". Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov è stato uno dei principali protagonisti del forum. Ha parlato della sicurezza comune, lotta al terrorismo e del futuro del Medio Oriente. Ecco il riassunto del suo intervento.

      131797
    • Visitatori alla più grande mostra al mondo della collezione dei Musei Vaticani Roma Aeterna.

      “Roma Aeterna”, una mostra eccezionale che ha portato a Mosca i tesori della Pinacoteca Vaticana. Un evento senza precedenti: il pubblico russo potrà ammirare alla Galleria Tretyakov 42 capolavori di Caravaggio, Raffaello, Bellini, Guercino, solo per citare alcuni nomi. Viva l’arte, ponte imbattibile fra Russia e Italia.

      3767
    • Rome, Italy

      Si avvicina il 4 dicembre e finalmente i cittadini italiani voteranno al referendum costituzionale. Negli ultimi mesi si sono alternati slogan altisonanti, previsioni apocalittiche, trasformando così il dibattito sulla Carta Costituzionale in un voto politico. Perché votare sì e perché votare no?

      222540