09:31 05 Dicembre 2016
    Konstantin Dolgov, l’inviato del Ministero degli Esteri russo per i diritti dell’uomo, la democrazia e il primato del diritto in ONU

    Tentare di isolare la Russia è controproducente e gli europei stanno iniziando a capirlo

    © AP Photo/ Osamu Honda
    Mondo
    URL abbreviato
    7815290

    In Europa stanno cominciando a rendersi conto che l'isolamento della Russia è assolutamente inutile. Lo ha dichiarato oggi il commissario per i diritti umani del ministero degli Esteri russo Konstantin Dolgov.

    "Sono tornato proprio ieri da una conferenza a Potsdam e c'è un'atmosfera diversa. Gli europei ci hanno ripensato, perché, naturalmente, molte persone si rendono conto e l'avevano capito da diversi anni che questa strada di tentare di isolare la Russia è assolutamente inutile e ci vuole una grande quantità di risorse, che in Occidente potrebbero essere spese per altre questioni. Abbiamo discusso il problema dell'immigrazione in Europa, quella si che è una situazione terribile", ha detto Dolgov.

    Correlati:

    Russia, Di Maio:Sanzioni Usa e Ue ostacolano il rafforzamento della sicurezza in Occidente
    Il Consiglio sicurezza della Russia ha discusso della risoluzione UE contro i media russi
    Juncker: Russia alla pari di Ue, Obama sbaglia a definirla ‘potenza regionale’
    Tags:
    relazioni, Isolamento, sanzioni, relazioni ue-russia, Konstantin Dolgov, Europa, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik

    Tutti i commenti

    • советский
      Ma le misurazioni del Territorio, in Europa, con cosa le fanno? Con il Centimetro da Sartoria? E dalla Fondazione della cosidetta Unione Europea si accorgono soltanto ora che vi è una Nazione Enorme, Dominante nei Secolo dei Secoli che si chiama Russia e che è Lei il vero "Kernel" per poter fare una Seria Federazione di Stati Europei? Ma i Popoli qui in tutta l'Europa Occidentale hanno affidato per Decenni le loro Sorti a dei Politici e Burocrati, Imbecilli , Ignoranti e sopratutto Matti senza battere ciglio e senza protestare? Allucinante.
    • msan.mr
      Euexit!!
    Mostra nuovi commenti (0)

    Top stories

    • Matteo Renzi

      Il Referendum Costituzionale in Italia ha visto la vittoria del NO, con il 60% dei voti. Il primo ministro Matteo Renzi si è dimesso.

      15673
    • Il teatro Bolshoi

      Mosca splenderà con le luci italiane, che abbelliranno diverse piazze e vie della capitale russa. È tempo di allegria e serenità, di sogni e speranze per il futuro. Per un vero Capodanno a Mosca non poteva mancare il talento italiano. Italia e Russia, è ora di fare festa insieme!

      4959
    • Petro Poroshenko

      L’avvocato veronese Guariente Guarienti ha depositato una denuncia alla Procura di Verona nei confronti del presidente della Repubblica Ucraina Petr Poroshenko per il mancato ritorno in Italia dei 17 quadri tra cui le opere di Tintoretto, Mantegna e Rubens.

      61277
    • Ministro degli Esteri della Russia Sergey Lavrov

      Dal 1 al 3 dicembre sta svolgendo a Roma il Forum MED "Beyond turmoil, a positive agenda". Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov è stato uno dei principali protagonisti del forum. Ha parlato della sicurezza comune, lotta al terrorismo e del futuro del Medio Oriente. Ecco il riassunto del suo intervento.

      131795
    • Visitatori alla più grande mostra al mondo della collezione dei Musei Vaticani Roma Aeterna.

      “Roma Aeterna”, una mostra eccezionale che ha portato a Mosca i tesori della Pinacoteca Vaticana. Un evento senza precedenti: il pubblico russo potrà ammirare alla Galleria Tretyakov 42 capolavori di Caravaggio, Raffaello, Bellini, Guercino, solo per citare alcuni nomi. Viva l’arte, ponte imbattibile fra Russia e Italia.

      3766
    • Rome, Italy

      Si avvicina il 4 dicembre e finalmente i cittadini italiani voteranno al referendum costituzionale. Negli ultimi mesi si sono alternati slogan altisonanti, previsioni apocalittiche, trasformando così il dibattito sulla Carta Costituzionale in un voto politico. Perché votare sì e perché votare no?

      222538