09:31 05 Dicembre 2016
    Bombardiere russo Tu-22M3 presso la base iraniana di Hamedan nell'agosto 2016

    Iran pronto a concedere base militare alla Russia per attaccare i terroristi in Siria

    © AP Photo/ WarfareWW
    Mondo
    URL abbreviato
    71422321

    Teheran è pronto a riconfermare l’autorizzazione alla Russia per l’utilizzo della base aerea di Hamadan. Lo ha annunciato il ministro della Difesa iraniano Hossein Dehghan.

    Per far chiarezza sulla situazione, Sputnik ha intervistato il consigliere del ministro degli Esteri iraniano Hossein Sheikholeslam.

    "Ci tengo a sottolineare che non abbiamo messo la base militare a completa disposizione delle Russia. La base aerea appartiene all'Iran e tutte le attività che si svolgeranno sul suo territorio avverranno sotto il nostro stretto controllo. Gli aerei russi hanno ricevuto la notra autorizzazione ad effettuare i voli da questa base per compiere la loro missione d'attacco degli obiettivi dei terroristi in Siria… Se la Russia avrà la necessità di utilizzare questa base e si troverà un accordo con la controparte russa, allora l'Aeronautica militare russa potrà avvalersi della base aerea per compiere la sua missione in Siria, ma, ribadisco, esclusivamente sotto il controllo delle nostre forze armate. Se dovesse richiederlo la situazione in Siria, come la volta precedente, siamo pronti a riconfermare l'autorizzazione alla Russia per l'utilizzo di questa base militare."

    L'Aeronautica militare russa aveva utilizzato la base iraniana di Hamadan in agosto nell'ambito della sua missione antiterrorismo in Siria.

    Correlati:

    Esperto: la Russia vuole affittare un aeroporto militare in Iran
    Russia, Iran e Cina il nuovo Triangolo d’oro che si contrappone all’Occidente
    Russia e Iran: incontro dell'aviazione per prospettive su Golfo persiano
    Tags:
    missione, operazione militare, terrorismo, Base militare, Situazione in Siria, Lotta al terrorismo, Iran, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik

    Tutti i commenti

    Mostra nuovi commenti (0)

    Top stories

    • Matteo Renzi

      Il Referendum Costituzionale in Italia ha visto la vittoria del NO, con il 60% dei voti. Il primo ministro Matteo Renzi si è dimesso.

      15676
    • Il teatro Bolshoi

      Mosca splenderà con le luci italiane, che abbelliranno diverse piazze e vie della capitale russa. È tempo di allegria e serenità, di sogni e speranze per il futuro. Per un vero Capodanno a Mosca non poteva mancare il talento italiano. Italia e Russia, è ora di fare festa insieme!

      4959
    • Petro Poroshenko

      L’avvocato veronese Guariente Guarienti ha depositato una denuncia alla Procura di Verona nei confronti del presidente della Repubblica Ucraina Petr Poroshenko per il mancato ritorno in Italia dei 17 quadri tra cui le opere di Tintoretto, Mantegna e Rubens.

      61277
    • Ministro degli Esteri della Russia Sergey Lavrov

      Dal 1 al 3 dicembre sta svolgendo a Roma il Forum MED "Beyond turmoil, a positive agenda". Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov è stato uno dei principali protagonisti del forum. Ha parlato della sicurezza comune, lotta al terrorismo e del futuro del Medio Oriente. Ecco il riassunto del suo intervento.

      131796
    • Visitatori alla più grande mostra al mondo della collezione dei Musei Vaticani Roma Aeterna.

      “Roma Aeterna”, una mostra eccezionale che ha portato a Mosca i tesori della Pinacoteca Vaticana. Un evento senza precedenti: il pubblico russo potrà ammirare alla Galleria Tretyakov 42 capolavori di Caravaggio, Raffaello, Bellini, Guercino, solo per citare alcuni nomi. Viva l’arte, ponte imbattibile fra Russia e Italia.

      3766
    • Rome, Italy

      Si avvicina il 4 dicembre e finalmente i cittadini italiani voteranno al referendum costituzionale. Negli ultimi mesi si sono alternati slogan altisonanti, previsioni apocalittiche, trasformando così il dibattito sulla Carta Costituzionale in un voto politico. Perché votare sì e perché votare no?

      222538