04:48 25 Novembre 2017
Roma+ 12°C
Mosca-5°C
    Il presidente della Germania Joachim Gauck

    Presidente della Germania invita a frenare processo di integrazione in Europa

    © AFP 2017/ RONNY HARTMANN
    Mondo
    URL abbreviato
    181921173

    Il Presidente della Germania Joachim Gauck ha dichiarato in un’intervista col Die Welt che l’integrazione europea sta procedendo troppo velocemente col risultato che “non tutti riescono a tenere il passo” della Germania.

    "Dobbiamo fare una pausa e ripensare a quali obiettivi abbiamo di fronte e con quali tempistiche dobbiamo procedere" ha dichiarato il politico tedesco. Riguardo questo si è pronunciato contro la "desovranizzazione" dei governi europei "Quello che viene fatto a livello nazionale deve restare tale".

    Gauck ritiene che adesso il compito principale dell'Unione Europea è di consolidare il blocco degli stati membri.

    "Dobbiamo persuadere la popolazione dei nostri stati che un'Europa unita significa libertà, della democrazia, della pace e dello stato di diritto" ha detto il presidente.

    Il politico è certo che l'idea di una un'unità europea è viva, ma l'accelerazione del processo di integrazione potrebbe mettere fine a uno dei progetti politici più ambiziosi dell'Occidente.

    Joachim Gauck ricopre la carica di Presidente della Germania da marzo 2012. Secondo la legge del paese, il Presidente svolge principalmente funzioni di rappresentanza mentre il vero potere è concentrato nelle mani del Cancelliere federale.

    Gauck ha rifiutato di concorrere per un secondo mandato alle elezioni del 2017, richiamando alla sua età di 76 anni. La scorsa settimana si è saputo chi sarà il candidato alla presidenza della coalizione tedesca dei partiti CDU/CSU, ovvero l'attuale Ministro degli esteri Frank-Walter Steinmeier.

    Correlati:

    Germania, le sanzioni contro la Russia hanno causato perdite ingenti
    Kosachev: la vittoria della Merkel non migliorerebbe le relazioni Russia-Germania
    Germania, Merkel si ricandida per un altro mandato
    Tags:
    Elezioni, integrazione, Stato, euro, eurozona, integrazione, euroscetticismo, Relazioni con Europa, processo, governo, Joachim Gauck, Germania
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik