17:12 19 Gennaio 2021
Mondo
URL abbreviato
280
Seguici su

L'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (OPAC, in inglese l'acronimo è OPCW ndr) è pronta ad esaminare i campioni delle armi chimiche usate dai ribelli in Siria che sono stati raccolti e presentati dalla Russia. Lo si afferma in un comunicato dell'organizzazione.

"L'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche ha recentemente ricevuto un'offerta delle autorità russe per presentare i campioni ed altri materiali legati all'eventuale uso di armi con sostanze tossiche ad Aleppo," — si legge nel documento.

In considerazione della situazione della sicurezza ad Aleppo, l'organizzazione dichiara la propria disponibilità "a ricevere questi materiali a Damasco o all'Aja."

In precedenza il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov aveva dichiarato che Mosca stava valutando la possibilità di consegnare all'Aja per essere analizzati dagli esperti dell'OPAC i campioni di armi chimiche che sono state utilizzate ad Aleppo est.

Correlati:

Siria, Mosca conferma utilizzo di armi chimiche ad Aleppo
Militari russi ispezionano armi chimiche ad Aleppo
Siria, richiesto intervento dell’Onu per l’uso di armi chimiche da parte dei terroristi
Aleppo: prove che i guerriglieri hanno usato armi chimiche
La Russia aspetta la reazione del mondo sull'uso di armi chimiche dei ribelli siriani
Mosca trasmetterà all'OPAC le prove sull'uso di armi chimiche dei ribelli in Siria
Tags:
Terrorismo, Opposizione siriana, Armi chimiche, crisi in Siria, Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche - OPAC, Siria, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook