03:58 23 Settembre 2017
Roma+ 12°C
Mosca+ 6°C
    Marine Corps Air Station Futenma, Okinawa.

    Giappone, base aerea USA rimarrà aperta e gli abitanti saranno risarciti per il rumore

    © AP Photo/ Eric Talmadge
    Mondo
    URL abbreviato
    2341010

    Per decisione di un tribunale la base aerea americana di Okinawa resterà attiva, mentre gli abitanti dovranno accontentarsi di un risarcimento per il “disturbo”. Il politologo ed esperto di relazioni internazionali Dmitrij Strelzov ha commentato la vicenda per Sputnik.

    Il 18 novembre il tribunale distrettuale di Naha ha imposto alle autorità giapponesi il pagamento di circa 22,6 milioni di dollari agli abitanti nei pressi della base aerea americana Futemna di Okinawa, come risarcimento per il rumore. Allo stesso tempo il tribunale ha respinto la richiesta di vietare il volo agli aerei della US Force nella zona della base, malgrado sia ritenuta una delle più pericolose del mondo a causa della sua vicinanza alle case. Questo è solo uno dei motivi per cui i movimenti d'opposizione ad Okinawa sono tanto forti. Streltsov pensa che il risarcimento serva al premiere Shinzo Abe per riconciliarsi il suo elettorato di Okinawa.

    "Abe capisce bene che le basi americane in Giappone rimarranno li dove sono e bisognerà farci l'abitudine. Anche i movimenti d'opposizione dovranno rassegnarsi. La soluzione più ovvia sono i soldi", ha spiegato Streltsov.

    Correlati:

    Giappone, le autorità di Okinawa deluse della ripresa dei voli dalla base Usa Kadena
    Giappone, autorità Okinawa chiedono di vietare i voli degli aerei d'attacco USA
    Giappone paga gli USA per la sicurezza, ma cittadini di Okinawa non si sentono al sicuro
    Tags:
    disputa, risarcimento, Base aerea, Shinzo Abe, USA, Giappone
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik