03:40 22 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
3243
Seguici su

Il Politecnico di Tomsk (Tpu) ha elaborato una geniale soluzione per i problemi di rigetto delle protesi metalliche. Lo ha reso noto il direttore del Centro tecnologico del Tpu Roman Surmenev.

Più si invecchia, più le ossa diventano fragili, più aumenta il rischio di fratture. Per questo servono metodi ortopedici, traumatologici e ortodontici sempre più efficaci. Uno dei metodi più diffusi è l'inserimento di protesi metalliche. Gli specialisti del Politecnico di Tomsk, nella Siberia meridionale, si stanno occupando di risolvere il probelma del rigetto delle protesi da parte dell'organismo e accorciare i tempi di adattamento.

"Il corpo percepisce la protesi come un corpo estraneo e cerca di sbarazzarsene. Al Politecnico di Tomsk stiamo sviluppando un rivestimento biocompatibile per le protesi metalliche. Si tratta di una pellicola di fosfato di calcio, la stessa materia di cui sono composte le nostre ossa. In questo modo, l'organismo percepirà come propria la protesi e si adatterà più rapidamente ad essa. Una volta avvenuto l'adattamento, il rivestimento si dissolverà. Abbiamo aggiunto alla nostra pellicola determinate concentrazioni di argento per distruggere i microbi che causano malattie ed infezioni. Inoltre, abbiamo progettatato un rivestimento a base di silicio, aumentando la bioattività della protesi per le persone con un sistema immunitario debole", ha raccontato Surmenev.

Correlati:

Scienziati siberiani inventano protezione per velivoli spaziali ipersonici
Russia, gli scienziati scoprono il procedimento per trasformare il carbone in oro
Scienziati russi e giapponesi: studio congiunto su radiazioni ereditarie
Tags:
know-how russo, protesi, ortopedia, scienza, Medicina, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook