10:48 18 Agosto 2017
Roma+ 25°C
Mosca+ 22°C
    Teheran, Iran

    L'Italia restituisce all’Iran 30 manufatti antichi persiani

    © flickr.com/ peyman abkhezr
    Mondo
    URL abbreviato
    2608160

    Gli oggetti erano stati sequestrati ad alcuni contrabbandieri. Jebreil Nokandeh, direttore del museo nazionale iraniano ha parlato della restituzione in un’intervista esclusiva a Sputnik Persian.

    "Nel 2008 la polizia italiana ha scoperto il contrabbando di antichi manufatti di origine orientale. Per l'identificazione di questi antichi oggetti sono stati coinvolti gli specialisti del Museo Nazionale d'Arte Orientale di Roma, concludendo che si trattava di manufatti di origine persiana. Subito è stata informata l'ambasciata iraniana a Roma e i risultati sono stati inviati all'Organizzazione dei beni culturali, turismo e artigianato dell'Iran. Un gruppo di specialisti iraniani è stato quindi inviato in Italia per studiare la collezione e ha confermato che gli artefatti sono di origine persiana e risalgono al secondo millennio a.C. Oggi questi oggetti si trovano al museo nazionale iraniano. La loro restituzione è stata possibile solo grazie all'enorme aiuto delle forze dell'ordine italiane che hanno attivamente collaborato con la nostra ambasciata a Roma."

    Noukande ha raccontato che i manufatti erano state acquistate in Tailandia da un antiquario di origine pakistana e residente in Italia. L'uomo era stato fermato in un aeroporto italiano e trovato in possesso degli oggetti antichi era stato arrestato per contrabbando.

    Correlati:

    Antica Persia ad Aquileia, la cultura unisce l’Italia all’Iran (e alla Russia)
    Tags:
    beni culturali, Contrabbando, Cooperazione, Iran, Italia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik