07:31 27 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
170
Seguici su

La Russia invita i Paesi che hanno abbandonato l'Organizzazione delle Nazioni Unite per lo sviluppo industriale (Unido) a tornare sui suoi passi. Lo ha dichiarato oggi il vice ministro degli Esteri russo Gennadij Gatilov in un'intervista a RIA Novosti.

Negli anni Novanta del secolo scorso l'organizzazione è stata abbandonata da Australia, Canada e Usa. Dal 2012 al 2015 si sono ritirati Belgio, Francia, Lituania, Nuova Zelanda, Portogallo e Regno Unito. Grecia e Danimarca hanno annunciato la loro uscita per il 31 Dicembre 2016.

"Non possiamo non notare che le uscite [degli altri Stati] dall'Unido hanno avuto un impatto negativo su tutto il sistema delle Nazioni Unite, minando la fede nell'idea di cooperazione multilaterale in nome dello sviluppo. Non possiamo essere d'accordo con questa linea. Se qualcosa non piace nel funzionamento dell'organizzazione, cerchiamo di lavorare insieme per renderla migliore, più efficiente. Siamo convinti che i Paesi che hanno abbandonato la Unido torneranno sui loro passi e torneranno a farne parte», ha detto Gatilov.

Egli ha aggiunto che la Russia «è sempre stata una convinta sostenitrice delle Nazioni Unite e continuerà a lavorare come membro delle sue istituzioni e delle strutture per la pace e lo sviluppo».

 

Correlati:

Russia-Vietnam, Putin: sviluppo positivo delle relazioni
S&P: protezionismo di Trump mette a rischio economie paesi in via di sviluppo
Russia, continua lo sviluppo della cooperazione con l'Islanda in relazione all'Artico
Tags:
memership, industria, sviluppo, Cooperazione, Gennady Gatilov, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook