14:06 24 Settembre 2018
Centrale nucleare di Chernobyl

Ministero dell'ambiente: iniziata copertura del quarto reattore centrale di Chernobyl

Sergey Starostenko
Mondo
URL abbreviato
231

Il processo di messa in sicurezza del quarto reattore della centrale di Chernobyl è iniziata ha annunciato lunedì il servizio stampa del Ministero dell’ambiente ucraino.

"Oggi, 14 novembre 2016 alle 14.15 è iniziato la costruzione dell'arco in cemento armato sul sarcofago del quarto reattore della centrale nucleare di Chernobyl, distrutto durante la catastrofe del 26 aprile 1986" comunica il messaggio del servizio stampa.

Il dipartimento dell'ambiente ha dichiarato che la costruzione dell'arco esterno permetterà di lavorare in sicurezza all'interno del sarcofago.

L'incidente della centrale di Chernobyl è avvenuto il 26 aprile 1986, causato dall'esplosione del quarto reattore della centrale. Secondo i dati del Ministero delle emergenze, a seguito del disastro furono contaminate 14 regioni della federazione russa per la superficie totale di circa 60 mila chilometri quadrati, in cui vivevano più di 3 milioni di persone.

Il primo sarcofago fu costruito sul quarto reattore subito dopo l'esplosione avvenuta nel 1986, tuttavia, negli ultimi anni, la struttura ha iniziato a sgretolarsi.

Alla fine del 2007 il consorzio NOVARKA, gestito da delle aziende francesi, ha iniziato a sviluppare un secondo sarcofago costituito da archi con una struttura in acciaio e una struttura di supporto ad alta tecnologia. Il termine dei lavori era previsto per la fine del 2015, ma a causa della mancanza di fondi il completamento dei lavori è stato rinviato a novembre 2017.

Correlati:

AIEA: il disastro di Chernobyl ha contribuito allo sviluppo della sicurezza nucleare
10 cose che non sapevate sulla catastrofe di Chernobyl
Chernobyl, testimonianza diretta di un liquidatore
Tags:
Nucleare, Energia, Sicurezza, Costruzione, Sicurezza, Disastro nucleare Chernobyl, Governo Ucraina, Ministero dell'Ambiente, URSS, Ucraina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik