16:39 21 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
160
Seguici su

Una delegazione delle compagnie petrolifere russe si recherà in visita a Teheran questa settimana, riporta l’agenzia Shana citando il vice ministro per il petrolio Amir Zamani Niya.

Secondo le parole del viceministro, la delegazione comprenderà rappresentanti della "Gazprom", della società "Lukoil",  della "Tatneft" e "Zarubezhneft".

Secondo Zamani Niya, i rappresentanti delle imprese russe parteciperanno ad un workshop per informarli circa i dettagli del nuovo modello di contratti petroliferi in Iran.

National Iranian Oil Company (NIOC) ha osservato che il nuovo modello non da nessun diritto di proprietà alle aziende sui giacimenti di petrolio e di gas. Le aziende riceveranno un compenso dopo aver terminato il lavoro o in materie prime o in denaro.

Zamani Niya ha sottolineato che sono stati firmati una serie di accordi di scambio e cooperazione (MoUs)

"Durante la visita sono state portate avanti diverse discussioni con la Compagnia Petrolifera Nazionale Iraniana (NIOC) in relazione agli accordi di cooperazione" riporta l'agenzia le parole del vice Ministro. Ha aggiunto che la delegazione dei direttori principali della "Gazprom" visiterà Teheran nella prima settimana di dicembre per negoziare sugli accordi NIOC.

In precedenza Zamani Niya ha annunciato che le compagnie di idrocarburi russe "Lukoil" "Gazprom", "Zarubezhneft" e "Rosneft" hanno firmato degli accordi con le aziende iraniana per dei lavori in comune.

Correlati:

Iran e Arabia Saudita: giochi di petrolio
Libano: la Russia avrà una posizione di rilievo nella produzione di petrolio nel Paese
Il “barile” artico: come la Russia sfrutterà le riserve di petrolio nella regione artica
Tags:
Petrolio, Idrocraburi, relazioni economiche, Accordo con Iran, accordo, Neftegaz, Gazprom, Compagnia petrolifera nazionale iraniana - NIOC, Rosneft, Iran
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook