04:03 20 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
38145
Seguici su

Segretario generale della NATO Jens Stoltenberg ha affrontato il presidente degli Stati Uniti Donald Trump sulle pagine del quotidiano britannico The Guardian.

"Ci troviamo di fronte alla più grande minaccia alla nostra sicurezza da un'intera generazione. Non è il momento di mettere in discussione il valore dell'alleanza tra l'Europa e gli stati Uniti" ha detto Stoltenberg.

Durante la campagna elettorale Trump ha definito la NATO un "organizzazione obsoleta" e ha rimarcato ai suoi membri la necessità di assolvere agli obblighi dell'alleanza, in particolare una maggiore partecipazione ai requisiti per la spesa della difesa. Dopo queste dichiarazioni il futuro presidente repubblicano USA ha detto di essere scettico per quanto riguarda il concetto di difesa collettiva dell'alleanza.

"La NATO ha seguito alla lettera l'articolo sulla difesa comune (articolo 5 della Carta dell'Organizzazione prevede di fornire aiuto degli alleati in caso di un attacco contro uno dei membri) una sola volta, quando ha sostenuto gli Stati Uniti dopo gli attacchi dell'11 settembre 2001. E non è stato solo un supporto simbolico poiché la NATO ha partecipato all'operazione in Afghanistan, dove hanno servito migliaia di soldati. Più di un migliaio di loro hanno pagato il prezzo più alto nell'operazione, che è stata una risposta diretta all'attacco contro gli Stati Uniti" ha detto il segretario generale.

Secondo lui, negli ultimi anni la situazione della sicurezza è "drammaticamente peggiorata" a causa di una "Russia più aggressiva" e dell'instabilità in Medio Oriente e nel nord Africa. La risposta a queste sfide è una delle più grandi dai tempi della guerra fredda per rinforzare la difesa collettiva, e gli USA hanno confermato il loro impegno a tutela della sicurezza europea, dispiegando una nuova brigata nella parte orientale del continente, ha detto Stoltenberg.

Il segretario generale dell'Alleanza ha riconosciuto che la forza della partnership sta nell'equa distribuzione delle responsabilità tra i membri della NATO.

"Fino ad oggi, gli Stati Uniti rappresentano quasi il 70% delle spese per la difesa dell'Alleanza, e la richiesta ad una più equa distribuzione del carico economico è giustificata" ha detto Jens Stoltenberg.

Correlati:

Portavoce di Putin sicuro, Trump potrebbe fermare l'avanzata della NATO verso la Russia
Nato-Georgia, al via esercitazione congiunta: si terrà fino al 20 novembre vicino Tbilisi
La Nato continua ad uccidere in Serbia
Tags:
Diplomazia Internazionale, relazioni diplomatiche, crisi, Crisi in Medio Oriente, NATO, Jens Stoltenberg, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook