07:12 20 Luglio 2018
Dominique de Villepin

De Villepin: non bisogna escludere la Russia dal dialogo

© AP Photo / Michel Euler
Mondo
URL abbreviato
2112

L’Occidente commette un grosso errore escludendo la Russia dal dialogo. Lo ha dichiarato l’ex Primo ministro francese Dominique de Villepin.

"Facciamo un grave errore puntando il dito contro qualcuno in particolare, mentre dovremmo risolvere insieme i problemi comuni e combattere insieme. Dobbiamo attribuire maggiore importanza ai nostri partner", ha detto de Villepin in onda su BFMTV.

Secondo l'ex premier, lo sviluppo del dialogo è la chiave per risolvere i problemi del mondo contemporaneo. "Ma guardate cosa abbiamo fatto nei confronti della Russia. Abbiamo escluso la Russia proprio nel momento in cui la Russia si è unita attorno al suo presidente. Li abbiamo esclusi perché non li abbiamo compresi. E perché temiamo la loro strategia. Lo stesso abbiamo fatto con la Cina."

De Villepin ha ricordato che non tanto tempo fa, ai tempi della presidenza di Jacques René Chirac, la Francia insieme alla Germania e alla Russia si era opposta all'invasione americana dell'Iraq.

"Perfino i Paesi autoritari ottengono l'unità popolare per conservare la posizione di forza del sistema globale. Pensano al futuro… Le nostre democrazie sono deboli, i nostri Stati sono deboli, in questo modo non risolveremo i problemi, né uniremo le forze per il futuro", ha aggiunto de Villepin.

Correlati:

Ue-Russia, Tusk: siamo disponibili al dialogo con Mosca
Grecia dice no alle sanzioni e sì al dialogo tra UE e Russia
Belgio interviene a favore del dialogo tra Russia e UE sulla Siria
Tags:
Problemi, Cooperazione, Dialogo, risoluzione, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik