08:46 25 Maggio 2018
Roma+ 15°C
Mosca+ 13°C
    Bomba nuclear B61 (archivo)

    BI: Usa aumentano proprio potenziale nucleare col pretesto della minaccia russa

    © flickr.com/ Dave Bezaire
    Mondo
    URL abbreviato
    8323

    Il Ministro della difesa USA Ashton Carter ritiene che l'America ha iniziato a restare indietro rispetto ad altri paesi nello sviluppo in armamenti nucleari, ma gli esperti ritengono, tanto quanto i cittadini americani, che nessuno investe in bombe nucleari scrive Business Insider.

    Carter ha sottolineato la mancanza di investimenti nel settore, nonostante negli ultimi 25 anni gli USA hanno speso miliardi di dollari per la modernizzazione degli armamenti atomici, fa notare il direttore della ricerca sul disarmo all'Associazione per il Controllo delle Armi (Arms Control Association) Kingston Reif.

    L'annuncio della Russia sull'intenzione di modernizzare l'arsenale dei missili balistici intercontinentali è stata accolta come una "dimostrazione di forza" da parte di Mosca.

    Missile da crociera Kalibr (foto d'archivio)
    © Foto : Press service of the Ministry of Defence of the Russian Federation

    "La Russia ha avviato un processo di modernizzazione su larga scala delle proprie forze armate, tuttavia non è corretto ritenere questo come una corsa agli armamenti come spesso accade. La modifica della struttura delle forze armate è iniziata prima di quanto ci aspettassimo" ritiene l'esperto.

    Secondo Kingston Reif, al momento attuale l'America possiede la più grande quantità di testate nucleari al mondo. Per il Comando Strategico USA questo arsenale è più che abbastanza per la difesa del territorio degli Stati Uniti e per il mantenimento della strategia della deterrenza nucleare.

    L'associazione ha osservato che in base ai piani di modernizzazione delle forze strategiche, nei prossimi 30 anni verranno spesi circa un trilione di dollari per lo sviluppo dell'arsenale nucleare. A metà degli anni 2020 il finanziamento per l'arsenale nucleare porterà a difficoltà economiche in tutte le altre divisioni, tra cui l'esercito e la marina.

    Ad esempio lo sviluppo del nuovo missile a medio raggio a testata nucleare (LRSO) costerà agli USA dai 20 ai 30 miliardi di dollari rimarca Reif. Questi missili sono progettati per essere utilizzati dai bombardieri B52, B2 e B21, anche se per questi aerei esiste già la più economica bomba B61, che svolge la stessa funzione.

    "Consideriamo irrilevante e ridondante la realizzazione di nuovi missili da crociera. Inoltre, è difficile o quasi impossibile distinguere, una volta lanciato, un missile da crociera da uno regolare. A questo proposito, c'è possibilità che il nemico, vedendo il lancio di un missile da crociera, possa confondersi e reagire rispondendo con un attacco nucleare" conclude l'analista Business Insider.

    Correlati:

    200 testate atomiche di Israele contro il nucleare pacifico dell'Iran
    Pyonyang: Testate nucleari per missili balistici
    Izvestia: successo al test della prima testata ipersonica
    La Russia non approva la convenzione sul divieto delle armi nucleari
    NI sostiene che gli USA avrebbero potuto usare armi nucleari in un'altra guerra
    Tags:
    Guerra, bomba atomica, Sviluppo armamenti nucleari, Pentagono, Ashton Carter, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik