13:13 29 Gennaio 2020
Mondo
URL abbreviato
9264
Seguici su

I partigiani di Tallin hanno espresso la loro profonda indignazione per la recente glorificazione dell'ex SS Harald Nugiseks, dopo che è stato posto il suo busto in una scuola a Laupa.

"Riteniamo intollerabile conferire al sottufficiale delle SS Harald Nugiseks lo status di combattente per la libertà, creando attorno alla sua figura un alone di martire ed eroe," — affermano in una dichiarazione congiunta riportata dall'edizione estone di Sputnik dei membri dell'associazione dei reduci della coalizione antinazista della Seconda Guerra Mondiale di Tallin e l'associazione degli ex prigionieri delle forze fasciste in Estonia.

La glorificazione delle autorità dei collaborazionisti dei nazisti non contribuisce alla riconciliazione della società estone, ma aggrava solo le differenze, affermano i partigiani.

La collocazione di un busto di un combattente delle SS è stata definita una "presa in giro della memoria di milioni di persone di diverse nazionalità che sono state trucidate e torturate durante la Seconda Guerra Mondiale dai nazisti e dai loro scagnozzi, come Harald Nugiseks".

Secondo il parere dei veterani antifascisti, non sono chiare l'eredità ed i valori che le autorità estoni trasmettono alle nuove generazioni tramite la glorificazione di personaggi simili.

Il busto in bronzo di Nugiseks, che durante la guerra aveva ottenuto la Croce di Ferro per i suoi meriti nelle battaglie contro l'Armata Rossa, è stato inaugurato il 21 ottobre. L'Ambasciata russa in Estonia ha definito questo fatto "una blasfemia e presa in giro della memoria dei caduti nella lotta contro il fascismo", il ministero degli Esteri russo ha invitato gli attivisti per i diritti umani a far pressione su Tallin per impedire la propaganda neonazista e la glorificazione dei criminali nazisti.

Correlati:

In Estonia celebrato raduno dei veterani SS con il placet delle autorità
Comandante esercito Estonia: NATO dimostri alla Russia di essere pronta alla difesa
"Soldati di Odino" festeggiano l'indipendenza dell'Estonia con le torce accese
Espellere dall'Unione Europea l'Estonia prima che sia troppo tardi
Tags:
Seconda Guerra Mondiale, Neonazismo, Scuola, URSS, Storia, Nazismo, Società, Scandalo, Harald Nugiseks, Estonia, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik