18:40 11 Agosto 2020
Mondo
URL abbreviato
262
Seguici su

Mancano sei mesi all’Eurovision 2017, che si svolgerà in Ucraina, ma Kiev sta già affrontando i problemi legati al finanziamento del concorso. Lo riporta il quotidiano norvegese Aftenposten.

"L'Eurovision non è solo sfarzo, musica, festa. Ha anche un costo", osserva la pubblicazione ricordando le recenti dimissioni del direttore della televisione statale ucraina Zurab Alasania.

"Governo, dici sul serio?" Si era chiesto Alasania quando ha saputo che Kiev destinerà al concorso un terzo del bilancio annuale.

Secondo il giornale, si tratta di oltre 453 milioni di grivnie. Allo stesso tempo i media ucraini, citando il ministro della cultura Evgenij Nyshchuk, hanno scritto ad ottobre che Kiev è pronta a spendere per il concorso circa 200 milioni di grivnie, più un altro miliardo per le infrastrutture.

L'Aftenposten osserva che il costo di partecipazione al concorso è una cosa, mentre il costo della vittoria è un'altra. Nel 2010, dopo la vincita del norvegese Alexander Rybak, la locale NRK ha dovuto vendere diritti di trasmissione dei Mondiali di calcio in Sud Africa, per permettersi di trasmettere la finale.

"Andorra e Montenegro allora si erano astenuti dal partecipare al concorso a Oslo: probabilmente per paura di vincere", sottolinea la pubblicazione.

All'Eurovision 2017, che si terrà a Kiev, sono pronti a partecipare 43 Paesi, compresa la Russia. Per motivi finanziari, non prenderà parte alla competizione la Bosnia-Erzegovina. Anche la Slovacchia e la Turchia non parteciperanno.

Portogallo e Romania parteciperanno a Eurovision 2017 dopo aver saltato quest'anno. La Romania è stata squalificata per il mancato pagamento.

Correlati:

L'opposizione del Vaticano può far saltare Eurovision in Ucraina
Ministro Finanze frena su Eurovision-2017 in Ucraina: "serve riflettere"
Tags:
eurovision, Problemi, finanziamenti, Ucraina
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook