Widgets Magazine
12:33 14 Ottobre 2019
Combattenti curdi

I curdi siriani sperano nel sostegno della nuova amministrazione USA

© Sputnik . Andrey Stenin
Mondo
URL abbreviato
4012
Seguici su

Entrambi i candidati alla presidenza degli Stati Uniti, Hillary Clinton e Donald Trump, si sono espressi a sostegno dei curdi. Clinton ha già dichiarato che si esporrà per l'armamento delle forze curde, per permettere l'offensiva sulle milizie terroristiche dell'IS a Raqqa.

I curdi siriani si aspettano che il prossimo presidente americano darà loro supporto e prenderà i loro interessi in considerazione durante il processo di insediamento in Siria, ha detto all'agenzia di Sputnik Senam Mohamed, portavoce in Europa dei curdi nel nord della Siria.

"Ci auguriamo che il nuovo Governo americano sarà in grado di sostenere la questione curda e trovare una soluzione" ha detto Mohamed.

Entrambi i candidati alla presidenza degli Stati Uniti, Hillary Clinton e Donald Trump, si sono espressi a sostegno dei curdi. Clinton ha già dichiarato che si esporrà per l'armamento delle forze curde, per permettere l'offensiva sulle milizie terroristiche dell'IS a Raqqa.

Trump è descritto come "un fan dei curdi" dopo un'intervista rilasciata al New York Times, tuttavia, Trump aveva in mente i curdi che vivono in Turchia. Commentando il tentativo di colpo di Stato in Turchia, ha espresso la speranza che il Governo troverà il modo di iniziare una collaborazione con i curdi.

"Per quanto riguarda la cooperazione tra la Russia e gli Stati Uniti in Siria, essa è alla base della soluzione del problema siriano. Potrà mettere fine al terrorismo che minaccia tutto il mondo. Tutti nello stato siriano, compresi i curdi, devono essere presi in considerazione" ha aggiunto Mohamed.

Nel marzo di quest'anno a Rumaila, in provincia di al-Hasakah, è stato proclamato lo Stato  democratico del Rojava, nel nord della Siria. Per questo a Rumaila si sono riuniti circa 200 delegati provenienti da tutto il nord della Siria che hanno rappresentato il Kurdistan siriano, ma anche una serie di comunità nazionali, della città di Aleppo, Al Shanbe e altre. Si è ipotizzato che la federazione riunirà disparate comunità nazionali e le loro milizie per affrontare gli insorti.

 

Correlati:

Curdi siriani proclamano autonomia
“Washington Post” spiega perchè i curdi siriani hanno scelto la Russia davanti gli USA
Siria, Lavrov: a colloqui riconciliazione devono partecipare anche curdi siriani
Tags:
elezioni, Guerra, Unità di protezione nazionale curde, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik