18:16 26 Settembre 2017
Roma+ 21°C
Mosca+ 11°C
    La bandiera greca

    Forum ad Atene: Grecia ponte di civiltà tra Russia ed Europa

    © flickr.com/ Klearchos Kapoutsis
    Mondo
    URL abbreviato
    10407120

    I rapporti russo-greci hanno una storia secolare e non dipendono dalla politica contemporanea. I buoni rapporti tra i due stati, nonostante la difficile situazione politica potrebbero fungere da ponte di civiltà tra gli Stati europei e la Russia. Questo è stato dichiarato al forum russo-greco sulla società civile ad Atene.

    L'idea della Grecia come ponte di civiltà tra la Russia e l'Europa l'ha espressa il vice Ministro degli esteri Greco Yannis Amanatidis e ha continuato a parlarne Vladimir Yakunin, presidente della Fondazione di sant'Andrea e fondatore del forum «Dialogo di Civiltà».

    "Oggi, la lingua dell'odio riempie lo spazio dell'informazione. È stato creato un mito di un'ostilità ontologica tra la Russia e l'Europa, facendo assumere al conflitto contemporaneo un aspetto storico", ha detto Yakunin.

    Secondo lui, oltre alle guerre e alleanze c'erano ampie relazioni economiche e culturali, e per ristabilire la verità bisogna tenere ampie attività didattiche sulla divulgazione di questi aspetti delle relazioni russo-europee.

    "Oggi, il confronto tra la Russia e l'Europa sta avendo un effetto negativo per l'economia di entrambi. Dopo l'introduzione delle sanzioni nel 2014-2015, il fatturato del commercio estero della Russia con l'UE è diminuito di una volta e mezzo e con la Grecia di due volte. Il business russo sta fuggendo dall'Europa", ha detto Yakunin.

    Egli ritiene che l'idea dello "scontro di civiltà", menzionato nel 1993 da Samuel Huntington, si trasforma in una realtà politica nei rapporti tra l'Occidente e il mondo islamico dal 2001 e nelle relazioni tra l'Occidente e la Russia dal 2014.

    "Ovviamente, questo modello di scontro dovrebbe essere rimpiazzato da un altro incentrato sulla prospettiva di integrazione. E qui diventa chiara la missione speciale della Grecia moderna. La Grecia moderna dovrebbe svolgere il ruolo di ponte tra civiltà".

    Secondo lui la Grecia ha una "doppia identità storica". 

    "Da una parte membro dell'Unione Europea e membro NATO. Dall'altra parte la Grecia è una nazione di tradizione culturale ortodossa. Come per la Russia, le sue origini, la sua storia e cultura, risalgono alla culla della civiltà bizantina. Entrambi i componenti dell'identità greca sono di fondamentale importanza e la giustapposizione di uno con l'altra può portare ad una spaccatura nella società greca", ha detto Yakunin.

    A detta sua la missione "del ponte di civiltà in questa situazione servirà a prevenire il conflitto Russia-Europa e ad evitare la potenziale frattura nella società greca".

    "Non esiste un'altra nazione che potrebbe assumere un ruolo del genere nella risoluzione del conflitto tra Europa e Russia".

    Il forum dal nome "Russia e Grecia: amicizia di due millenni" è organizzato dai Ministeri degli affari esteri di entrambe le nazioni all'ambasciata russa ad Atene. È il quarto forum della società civile.

    È  previst che mercoledì i Ministri degli esteri Sergey Lavrov e Nikos Kotzias si incontreranno.

    Correlati:

    Gas, Grecia dice sì a progetto energetico con la Russia: “ora dipende da Bruxelles”
    La Grecia dice sì al progetto per l'oleodotto Burgas-Alexandroupolis se verrà ripreso
    Grecia vuole alleanza mediterranea per controbilanciare Germania e Europa Est in UE
    Tags:
    Unione Europea, forum, forum, Grecia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik