15:03 02 Luglio 2020
Mondo
URL abbreviato
3260
Seguici su

Quello che li ha spinti di più a partire è stata la promessa di un significativo guadagno per la partecipazione alle operazioni di combattimento.

Gli agenti della sicurezza dell'Ossezia del Nord hanno arrestato tre abitanti del Caucaso del Nord, che volevano raggiungere la Siria per combattere al fianco dei militanti, riferisce il servizio di sicurezza dell'Ossezia del Nord.

"Tutti e tre i giovani provengono dalle Repubbliche del Caucaso del Nord e hanno ceduto alle promesse di una vita migliore. Su internet hanno conosciuto i loro reclutatori che li hanno sottoposti a una manipolazione religiosa. Ma quello che li ha spinti di più a partire è stata la promessa di un significativo guadagno per la partecipazione alle operazioni di combattimento a fianco dei militanti", si legge nel comunicato.

Come osserva il servizio di sicurezza federale dell'Ossezia del Nord, i detenuti sono accusati di "partecipazione a un conflitto armato in territorio straniero".

"Rischiano la reclusione. Nel corso del procedimento, i giovani si sono pienamente riconosciuti come colpevoli e pentiti di quello che volevano fare" scrive l'agenzia.

Correlati:

Medvedev: “Mosca contribuisce alla pace in Abkhazia e Ossezia”
Russia, esercitazione militare con quattromila soldati in Ossezia del Sud
Tags:
Stato islamico, ISIS in Siria, FSB, Ossezia del Sud
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook